Seguici su

Cerca nel sito

Sesta giornata nazionale ‘Sfratti zero’ #Fiumicino

Tanti i temi che sono stati affrontati e che sono più a cuore degli assegnatari.

Il Faro on line – “Si è’ svolta la sesta giornata nazionale “Sfratti zero” promossa dall’Unione Inquilini Fiumicino gli abitanti delle case popolari– afferma, in una nota, Emanuela Isopo- hanno risposto con discreta partecipazione all’assemblea svolta in via porto di Claudio, 17.

Tanti i temi che sono stati affrontati e che sono più a cuore degli assegnatari.

Innanzitutto- prosegue la nota-, il pagamento dei conguagli dell’acqua visto che, ad oggi, si stanno pagando le somme inerenti il 2014 e 2015 con un ritardo di quasi tre anni sulla fatturazione. Il quesito che abbiamo posto anche ad Ater Provincia, a mezzo raccomandata, chiede proprio in che misura sono state redistribuite le spese visto che abbiamo riscontrato delle incongruenze; assegnatari che vivono soli che da gennaio 2017 ad oggi hanno versato oltre 800€. Su questo punto attendiamo ancora risposte ufficiali dagli uffici preposti.

Il problema del riscaldamento,. continua la nota- visto che il comprensorio nel quale si e’svolta la riunione utilizza una caldaia centralizzata ormai datata che già lo scorso anno ha lasciato oltre 7 palazzine senza caloriferi in casa. Unione Inquilini ha presentato anche interrogazioni attraverso consiglieri della regione Lazio proprio per esser messa a conoscenza delle intenzioni di Ater provincia in merito. Ad oggi, ancora nessuna risposta, ma faremo pressione per far sì che ci sia chiarezza e trasparenza.

Tema ancor più sentito la gestione degli spazi pubblici con annessa manutenzione e su questo insieme si è’ trovata una linea da seguire.

Emanuela Isopo, delegata per Fiumicino, prosegue, dichiarando: “L’assemblea di ieri dimostra come i cittadini con gli strumenti dell’informazione riescano a organizzarsi. La consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri li mette nella condizione di autotutelarsi e autogestirsi nelle modalità prestabilite dalla legge. Sono molto soddisfatta del lavoro certosino che si sta facendo e che continueremo a fare con lo stesso entusiasmo.”

Era presente anche un delegato dell’Unione Inquilini di Roma, Rudy Colongo che ha presentato e promosso la legge regionale delibera 508/ 2016 per mettere i cittadini a conoscenza di tutti gli strumenti legali e che ha dichiarato: “Questa legge permette alle persone assegnatarie, attraverso le modalità stabilite come da delibera, di avanzare richiesta di rimborsi per tutte quelle spese di automanutenzione dell’alloggio con un massimale di € 4.000 proprio per far fronte alle mancanze oggettive dell’ente nei bisogni singoli degli appartamenti, prenderemo, infatti, in carico una richiesta posta proprio ieri in assemblea da una signora per valutare anche se sul territorio viene attuata dagli enti e quali problematiche, laddove verranno evidenziate, si possono superare.”

A breve ci saranno ulteriori incontri, nel mentre, ricordiamo a tutta la popolazione di Fiumicino che vive in precarietà abitativa di mettersi in contatto con la delegata Emanuela Isopo.

Il sindacato, infatti, da oltre 30 anni di attività non tutela solo persone delle erp ma tutti gli inquilini, portando avanti anche a livello nazionale e regionale la giusta attenzione sul problema casa, con la speranza che tutte le parti politiche prendano parte alle future iniziative per esporre le loro posizioni a maggior ragione in vista della campagna elettorale.