Seguici su

Cerca nel sito

Trastevere implacabile contro le sarde, Budoni torna a casa a mani vuote

Gli amaranto, terza forza del campionato. Sono 25 i punti totalizzati, dietro a Sff Atletico e Rieti. Ancora a segno Lorusso. Domenica, trasferta a Cassino. Mister Gardini. ‘Sarà una battaglia’

Trastevere implacabile contro le sarde, Budoni torna a casa a mani vuote

Il Faro on line – Prima gara in casa contro una squadra sarda, ma il Trastevere si conferma bestia nera per le isolane del Girone G.

La quadra del Rione parte con il piede giusto: al 2′ il tentativo di Davide Lorusso dà l’illusione del gol, tanto da spingere il pubblico dello Stadium ad esultare, ma era solo il lato esterno della rete.

Al 21′ Cotani spezza l’unica azione solleticante del Budoni, deviando la palla in area, e si ripete un minuto dopo. Al 28′ Odianose pressa e anticipa Sottoriva che, un po’ imprudentemente, esce vistosamente dall’area piccola; recupera capitan Martorelli che si mette fisicamente tra l’attaccante sardo e la porta amaranto.

Niente palpitazioni per le difese in campo, neanche quando al 30′ Lorusso gioca due palle difficili in area sarda, ma l’unico guadagno è un calcio d’angolo che termina con il tiro alto sopra la traversa dello stesso numero 11 del Trastevere.

All’inizio della ripresa le due squadre rientrano in campo con la stessa timidezza che ha caratterizzato i primi 45 minuti. Al 2′ Neri cerca la rete tirando di testa, ma va alto sopra la traversa. Quando, però, all’11’ Mister Gardini schiera in campo Mastromattei, la squadra vive un momento di ovvia vitalità dovuta alla freschezza del centrale amaranto che subito sposta il gioco in area sarda, si intende bene con Vendetti che tenta la conclusione senza però riuscirci.

Al 23′ tutte le aspettative sono su Lorusso, ma a un passo dall’area sarda, la difesa ospite neutralizza l’azione dell’attaccante amarato. Una nuova spinta per quelli di Gardini arriva nuovamente con l’ingresso in campo di Druschky e Panico: è forse allora che, ben interpretando il pensiero del mister, il Trastevere inizia a crederci e a cercare seriamente i tre punti.

È così che gli amaranto portano pericolosamente il gioco in avanti, Cotani crossa e Lorusso risponde pronto, colpendo la sfera di testa e segnando il gol della vittoria. Al 41′ l’impeccabile Lorusso, fra gli applausi del pubblico, lascia il posto in campo a Bernardotto il quale fa sentire immediatamente la sua presenza sfiorando il palo della porta difesa da Trini.

Nonostante i 6 minuti di recupero decretati dal direttore di gara Morabito di Taurianova, i sardi non hanno modo di rimontare e il Trastevere guadagna il terzo posto in classifica generale.

Plauso per la difesa del Rione: nessun errore e, anzi, qualche piccolo miracolo per capitan Martorelli, Sfanò e Cotani.

Mister Gardini: “Abbiamo incontrato un’ottima squadra, ben organizzata nella gestione degli spazi, ha chiuso spesso le nostre manovre. Nonostante questo abbiamo insistito fino alla fine, ma abbiamo concluso poco davanti alla porta avversaria. L’ingresso di Mastromattei è stato decisivo, il pendolo fra difesa e attacco”. E poi sulla prossima partita contro il Cassino: “Vengono da una sconfitta, sarà una battaglia”.

Trastevere

Sottoriva, Cotani, Vendetti, Calcagni, Sfanò, Martorelli, Riccucci (32′ st Panico), Scicchitano (11′ st Mastromattei), Cardillo (19′ st Pagliarini), Neri (29′ st Druschky), Lorusso (41′ st Bernardotto). A disp. Caruso, Pucino, Vassallo, Scaglietta. All. Aldo Gardini.

Budoni

Trini, Deina, Caputo, Stefanoni (29′ st Sariang), Farris, Varrucciu, Santoro (40′ st Saiu), Monticelli, Sartor Camina, Pusceddu (29′ st Spina), Odianose. A disp. Matzuzi, Cross, Moro, Scano, Murgia. All. Raffaele Cerbone.

Arbitro: Sig. Morabito (Taurianova)

Assistenti: Sig. Pedone (Reggio Calabria) e sig. Roperto (Lamezia Terme)

Marcatori: Lorusso (37′ st) Trastevere

Note

Ammoniti: Varrucciu (33′ pt), Deina (23′ st)

Espulsi: –

Recupero: 0 pt, 6′ st.