Seguici su

Cerca nel sito

Atti vandalici nelle stazioni di #Ostia Antica, Pd ‘Il rimedio a questi fenomeni è la cultura’

Zannola e Di Matteo: "Le stazioni devono diventare degli importanti punti di ritrovo, di informazione e scambio culturale".

Il Faro on line – “Nelle stazione di Tor Di Valle e Ostia Antica i teppisti agiscono indisturbati e distruggono i tornelli”. Dichiarano in una nota Giovanni Zannola e Leonardo Di Matteo, del Partito Democratico di Roma.

“L’assessore alla Città in Movimento di Roma capitale, Linda Meleo, annuncia l’istituzione di presidi di controllo, – proseguono Zannola e Di Matteo – ma già sappiamo che tra pochi giorni, quando calerà l’indignazione, tutto ritornerà allo stato attuale. E purtroppo, anche la sorveglianza e le telecamere sicurezza rischiano di essere una falsa soluzione.

Il vandalismo è frutto di ignoranza e mancato senso di appartenenza. Riteniamo che l’unica arma a disposizione per contrastare questi fenomeni sia la cultura.

Per questa ragione, assume ancora più importanza la proposta emersa nel corso dell’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso 2 novembre presso il circolo Pd di Ostia Antica, alla presenza dell’assessore alla Mobilità della regione Michele Civita: nell’ambito dell’ammodernamento generale della linea, la Roma-Lido può aspirare ad essere anche un luogo di cultura e di aggregazione, ricalcando un’ideale linea di continuità che va dalla Piramide Cestia agli Scavi archeologici.

Le stazioni devono diventare degli importanti punti di ritrovo, di informazione e scambio culturale. Sollecitiamo la regione e il comune di Roma a indire un bando delle idee al fine di valorizzare le sale d’attesa e restituirle alla libera fruizione dei cittadini. Per far ripartire questo territorio – concludono Zannola e Di Matteo – è necessario sottrarre spazi all’abbandono e al degrado sociale”.