Seguici su

Cerca nel sito

Criminalità a Fiumicino, Montino ‘Presto un comitato provinciale per la sicurezza pubblica’

Il Primo Cittadino: "Ho raccolto il grido d'allarme che arriva dalla mia cittadinanza e dai suoi rappresentanti".

Fiumicino – “Ringrazio il prefetto – ha sottolineato il sindaco Esterino Montino – per l’abituale disponibilità, attenzione e sensibilità dimostrata nei confronti del nostro territorio. Soprattutto negli ultimi giorni, qui a Fiumicino, si sono verificati alcuni fatti che meritano indagini accurate e un controllo puntuale da parte di chi ha la competenza di vigilare sulla città.

Si tratta di alcuni significativi, importanti segnali – specifica il Primo Cittadino – che devono far riflettere e tenere alta la guardia ai rappresentanti dello stato e istituzioni su quanto sta accadendo; episodi che vedono il nostro territorio oggetto di attenzioni da parte di malintenzionati”.

Allarme criminalità

Borseggi e furti con scasso di auto su via Torre Clementina, – spiega Montino – alcuni litri di benzina versati, proprio stanotte, su una serranda di un locale in via degli Orti nel centro storico di Fiumicino, una rapina a mano armata, ieri, in una banca di Parco Leonardo, furti sui lungomare di Fiumicino, beni mobili e immobili sequestrati a seguito di recenti indagini a carattere nazionale, una recrudescenza del fenomeno della prostituzione e dei furti nelle abitazioni, soprattutto nel nord del nostro comune, sono tutte vicende che, come primo cittadino, non posso e non voglio sottovalutare.

“Per questo – afferma il Sindaco – ho raccolto il grido d’allarme che arriva dalla mia cittadinanza e dai suoi rappresentanti, chiedendo al prefetto Basilone la convocazione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nel comune di Fiumicino.

Il prefetto mi ha dato la sua piena disponibilità a organizzare in tempi rapidi questo importante vertice alla presenza dei massimi rappresentanti delle forze dell’ordine. Abbiamo un territorio vasto e importante, dove si svolgono funzioni di livello nazionale e internazionale, penso ad esempio al sistema aeroportuale e portuale, una città non distante da luoghi difficili che non può avere la presunzione di essere immune da forme di penetrazione della criminalità.

“Ringrazio il prefetto – conclude Esterino Montino – per aver colto subito la necessità di riunire il Comitato al fine di prevenire fenomeni di illegalità e attuare misure volte al presidio e alla vigilanza su Fiumicino”.

(Il Faro on line)