Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Il dati relativi al gioco online e ai casinò virtuali per il 2017

Com’è già accaduto per il 2016, il periodo estivo ha mostrato una leggere flessione nei dati di gioco

Mentre in Italia si discute sempre più dell’annoso problema che riguarda la ludopatia, ovvero il gioco d’azzardo patologico, che colpisce mediamente un giocatore su 10, si avvicina la fine di questo 2017, ed è tempo di bilancio per quanto riguarda i dati inerenti al secondo semestre dell’anno. Com’è già accaduto per il 2016, il periodo estivo ha mostrato una leggere flessione nei dati di gioco per quanto riguarda il casinò online. Parliamo di un numero davvero modesto, visto che nella prima del 2017 c’era stata una crescita del 27%, mentre nella seconda parte, i dati pubblicati fino a questo momento della Camera dei deputati, indica che il valore è sceso sotto il 22%. Sempre crescita quindi, che per la fine dell’anno dovrebbe attestarsi attorno al 30%, sommando i due periodo in questione. In effetti adesso i dati di consumo, per via delle festività natalizie dovrebbe avere un’impennata: questo è quello che è successo negli ultimi 4 anni, con il dato migliore che riguarda fino a questo momento il 2014, dove il mese di dicembre aveva sfiorato quota +45%.

L’ente Aams e l’Agenzia dei Monopoli e delle Dogane, confermano che il 2017, che era iniziato col botto, prosegue sulla stessa falsariga; c’è però da ricordare che il dato somma anche gratta e vinci, lotterie, scommesse e gioco terrestre live. Giochi che rispondono ad altri criteri di valutazione: tuttavia è interessante notare come il biennio 2015-2017 sia caratterizzato, per quanto riguarda il gioco online e il casinò virtuale, da una crescita degli utenti attivi, specialmente sul segmento che riguarda il gioco tramite app per smartphone e tablet.

Questo è un ulteriore traguardo e un passo in avanti per quella che viene definita l’industria dell’intrattenimento per adulti, la quale ha puntato sui nuovi mercati come Italia e Spagna, che segnano ancora un profitto e un passo in avanti, rispetto ad esempio al Regno Unito o al Canada, nazioni già da tempo consolidate. Il gambling digitale, come molti sanno bene, risponde ad altre logiche, visto che tiene conto di aspetti legati alla macro-economica, ma può contare su un numero di utenti sempre in aumento grazie anche all’uso di incentivi per la registrazione come i bonus senza deposito che consentono di giocare con i soldi della casa si tratta di un indennizzo senza deposito immediato che per essere sbloccato e ritirato ha bisogno che il giocatore rispetti i termini e condizioni presenti nel regolamento del bonus. Queste formule sono una forte attrattiva per gli utenti potenziali giocatori. Il 2017, per quanto riguarda il suo primo e completo semestre ha registrato un aumento di oltre 1 milione di utenti, fino a questo momento. Si tratta pur sempre di dati non completi e che non sono ancora essere raggruppati regione per regione e città per città, visto che si tratta di un dato virtuale e non fisico. Ciò nonostante facendo un censimento di città in città, e seguendo i parametri del gioco live, Roma, Napoli e Milano, si confermano ancora una volte i luoghi dove si gioca più assiduamente. Entrando maggiormente nel dettaglio: il casinò registra un aumento di utenti che hanno giocato alla roulette, alle slot machine e al Blackjack. Non è un caso infatti se il 2017 verrà ricordato come l’anno del Blackjack. C’è stato in effetti un grande ritorno verso questo dinamico gioco di carte che molti conoscono e chiamano anche 21, e che sta spopolando in Italia così come nel resto d’Europa. Sarà anche questo il trend per il 2018 oppure come molti esperti sostengono ci sarà un nuovo ritorno del poker online? Lo scopriremo solo tra qualche mese, tutto questo. Per il momento ciò che conta è fare il nostro gioco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.