Seguici su

Cerca nel sito

“Disagi a Fiumicino: basta soprusi ai passeggeri”

L’intervento dell’Adoc a seguito dell’ennesimo sciopero da parte del personale di terra

Più informazioni su

Il Faro on line – “Nuovi disagi a Fiumicino per chi vola e nuove violazioni”. L’Adoc lamenta l’ennesima violazione dei diritti dei cittadini a seguito del blocco imposto da una parte del personale di terra che ha prodotto ritardi e cancellazione dei voli e il blocco del flusso dei bagagli.
“Basta ai continui soprusi dei diritti costituzionali dei passeggeri – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – ci auguriamo che la Commissione di garanzia per gli scioperi adotti urgentemente una presa di posizione netta a cui faccia seguito, di concerto col Prefetto, la precettazione dei lavoratori che hanno causato il blocco e i conseguenti, innumerevoli, ritardi e cancellazioni di voli. E’ assurdo che si adottino in maniera strutturale queste forme di protesta il cui unico risultato è la lesione dei diritti dell’utenza. Per ricevere assistenza e informazioni, l’attesa media al banco è di un’ora e mezza di fila, i bagagli sono bloccati e inaccessibili. Riteniamo che da parte di Alitalia o dai responsabili del blocco si debba provvedere a un rimborso e ad un risarcimento dei danni subiti dai passeggeri travolti dallo sciopero.Per Adoc è “incomprensibile anche la chiusura dei tre aeroporti milanesi, Malpensa, Linate e Orio al Serio”. “Ritardi a causa della neve sono accettabili, ma chiudere tutti gli aeroporti della zona ci sembra incomprensibile – continua Pileri – ragionando in quest’ottica tutti gli scali del Nord ed Est Europa dovrebbero essere chiusi per mesi, considerando le condizioni climatiche avverse che affrontano quotidianamente. Invece i voli verso tali zone risultano regolari”.

Più informazioni su