Seguici su

Cerca nel sito

“No ai campi rom a Castel di Guido”

L’appello dei comitati di quartiere di Aranova e Palidoro e del consigliere comunale Satta: “Soluzione incompatibile con il territorio”

Più informazioni su

Il Faro on line – “Rischio sicurezza e mancanza dei servizi”. Sono queste due delle motivazioni che il comitato di quartiere Crescere Insieme di Aranova e il comitato cittadino di Palidoro pongono all’ipotesi di un insediamento rom nella località di Castel di Guido. A sostenere questa linea anche il consigliere comunale del m movimento politico Noi Insieme, Gino Satta che ribadisce: “Si tratta di una soluzione impropria che si adegua male alle caratteristiche del territorio. Fino a quando continueremo ad agevolare queste situazioni limite non faremo altro che mettere a rischio i cittadini”.
Dello stesso avviso Roberto Severini presidente del comitato di Aranova che ha riportato alla mente l’estate del 2007. “Stiamo rivivendo lo stesso incubo provato l’anno passato quando si era paventata un’ipotesi simile. Il nostro – continua Severini – non vuole essere un discorso razzista ma si fonda sulla realtà dei fatti. Nel 2007 erano stati proprio i rom a sottolineare la difficoltà che avrebbero incontrato nel trovare soluzioni lavorative in questo determinato territorio. Mi domando allora: cosa potrebbe succedere se un gruppo numeroso trovasse difficoltà di inserimento in un contesto lavorativo?”

Più informazioni su