Seguici su

Cerca nel sito

Servizio Anffas a rischio senza i fondi regionali

Un arretrato di 450mila euro metterebbe in crisi l'associazione. Previsto per martedì prossimo un incontro con l’ente

Più informazioni su

Il Faro on line – Un buco di 450mila euro metterebbe in crisi il servizio dell’Anffas (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità). Il piano di rientro finanziario predisposto dal servizio sanitario regionale Lazio, ha portato l’associazione di Ostia a sospendere i servizi con una ricaduta sulle famiglie e sugli operatori coinvolti. “Da settembre – spiega il direttore generale Stefano Galloni – l’erogazione è a nostro carico. Almeno nel nostro caso ogni carta, ogni documento dimostra che siamo nel giusto, rispettosi della legge e totalmente vicini alle famiglie, pertanto non possono esistere bugie e annosi rallentamenti per vedere riconosciuti dei diritti che interessano direttamente persone e non cose. Avere la Asl Roma D al nostro fianco e gli enti locali che certificano le nostre istanze rende ancor più assurdo il comportamento della Regione Lazio, che sta mettendo a serio rischio non solo gli interessati dall’autismo, ma tutti gli altri ovvero 450 utenti e famiglie e circa 200 operatori”.
Dalla Regione però, sembrerebbe muoversi qualcosa. Visto lo stato di agitazione dei membri dell’associazione e di un comitato spontaneo, l’ente ha confermato telefonicamente un nuovo incontro, per risolvere la problematica.
Riccardo Ragozzini

Più informazioni su