Seguici su

Cerca nel sito

Caso-rom, Di Fiori ispeziona le Salzare

Ardea - Costruzioni abusive, depositi non autorizzati, discariche a cielo aperto

Più informazioni su

Il Faro on line – Luca Di Fiori,  a seguito degli articoli apparsi su diversi quotidiani e giornali on line, ha ispezionato il territorio delle Salsare, area di settecentocinquanta ettari ove è concentrato il maggior abusivismo edilizio e i maggiori insediamenti di Rom e sbandati vari che si rifugiano nel territorio rutilo ormai ritenuto terra di nessuno.
Di Fiori si è voluto rendere personalmente conto dello scempio che zingari, Rom e costruttori abusivi vari stanno effettuando. Ispezionate le tante discariche abusive e i numerosi insediamenti di roulotte e di depositi di autodemolizioni e materiali ferrosi vari – una decina – la cui bonifica costa alla collettività oltre un milione di euro l’una .


Di Fiori ha  constatato come non sia stata attuata nessuna repressione in ottemperanza ai dispositivi di legge per la repressione all’abusivismo edilizio e di accampamenti di Rom tra l’altro in condizioni igienico sanitarie da terzo mondo, con fogne a cielo aperto o in pozzi neri.


“Mi farò personalmente carico di presentare al sindaco una relazione – ha detto Di Fiori – e chiedere con urgenza a tutti i dirigenti preposti, di ottemperare alle demolizioni di manufatti abusivi sia in zona delle Salsare che sul Lungomare di Ardea come del resto è stato ordinato dalla commissione d’accesso della Prefettura, pena lo scioglimento del consiglio comunale. Se i lavori di abbattimenti dei manufatti abusivi e la bonifica delle discariche non inizieranno subito – ha proseguito – mi rivolgerò personalmente alla Procura della Repubblica di Velletri per chiedere come mai ancora non si è provveduto ad eseguire le sentenze passate in giudicato, emesse anche dal giudice delle esecuzioni, per abbattere sia  complessi edilizi che capannoni industriali e baracche varie, oltre allo smantellamento di accampamenti Rom che ad Ardea sono tutti non autorizzati”.


Dopo l’impegno formale, i ringraziamenti alle forze dell’ordine: “Grazie alla Polizia Municipale e a tutte le forze dell’ordine impegnate nel territorio – conclude Di Fiori – che con difficoltà e sacrificio spesso assicurano alla giustizia, trafficanti di droga, spacciatori e ricettatori vari che in quella zone si annidano”.


Di Fiori dunque non intende lasciare soli due giovani come il delegato di Tor San Lorenzo Riccardo Iotti e Luca Fanco nella lotta per contrastare insediamenti di Rom nel territorio. A causa di questi numerosi insediamenti in genere contrastati dalla squadra del Ten Col Luciano Martinelli della Polizia Municipale, numerosi sono gli imprenditori che hanno abbandonato Ardea per altri lidi, e di tanti proprietari di case che cercano di vendere pur di andar via prima che ad Ardea si concluda l’invasione di Rom.

Più informazioni su