Seguici su

Cerca nel sito

Russo D’Auria: ‘Il 2009 deve essere l’anno in cui ruberie e sprechi devono essere eliminati’

Fiumicino - Chiesti controlli serrati sulle 'linee' di gas, acqua, telefoni e fognature

Più informazioni su

Il Faro on line – “Acqua, elettricità, fognature, gas, linee telefoniche. Fiumicino rappresenta, per tutto questo, la città degli sprechi”. A parlare è Mario Russo D’Auria, presidente dell’associazione di cittadini Progetto Futuro.
“Condutture vecchie – prosegue Russo D’Auria – cavi ormai malconci, manutenzione approssimativa hanno fatto sì che gran parte delle risorse esistenti sul territorio si perdano inesorabilmente. E i cittadini sono costretti a subire un doppio danno: da  una parte non usufruiscono di servizi ottimali, dall’altra sono sempre loro a pagare in bolletta anche ciò che sostanzialmente si perde. Non nascondiamoci: quando le aziende vedono che ci sono troppe perdite altro non fanno che alzare i canoni, e dunque vanno a pescare nelle tasche delle famiglie”.
Russo D’Auria poi alza il tiro. “E non è solo un questione di sprechi: esistono anche le ruberie, di chi si attacca illegalmente alle condutture dell’elettricità, ad esempio, o del gas. E sono sempre soldi che pagano i cittadini onesti”.
Poi la proposta: “Vorrei che per il Comune questo fosse l’anno dei controlli seri, sia nei confronti dei cittadini disonesti, dai piccoli ai grandi imprenditori che gabbano le leggi, sia nei confronti delle società che erogano i servizi ed alle quali è  demandata la manutenzione dei servizi stessi. “Non dimentichiamo – conclude D’Auria – che una cosa banale come il mancato controllo sugli scarichi fognari ha come effetto quello di innalzare la soglia di inquinamento delle falde acquifere le quali, nel contempo, sono sempre più povere di acqua. Dunque rinnovo l’invito al Comune: facciamo in modo che questo sia l’anno in cui si dice basta a sprechi e ruberie!”

Più informazioni su