Seguici su

Cerca nel sito

“La Soprintendenza di Ostia Antica deve restare autonoma”

Il monito del consigliere comunale Onorato (Pd): “Ribadisco la necessità di potenziarla per salvaguardare il patrimonio archeologico”

Più informazioni su

Il Faro on line – “E’ necessario che la Soprintendenza di Ostia Antica resti autonoma e gli vengano conferite maggiori risorse economiche”.
E’ quanto denuncia in una nota il consigliere comunale del Partito democratico Alessandro Onorato che ribadisce la necessità di potenziarla affinché possa “salvaguardare e promuovere” al meglio lo straordinario patrimonio archeologico che si estende da Ostia a Fiumicino.
“Già oggi quest’area può vantare oltre 300mila ingressi l’anno ed è la quarta più visitata d’Italia, bene ha fatto il consigliere del XIII Municipio del Partito Democratico, Alessandro Paltoni, a sollevare la vicenda al Ministro per i Beni Culturali, Sandro Bondi. A riguardo ho presentato un’interrogazione al Sindaco alemanno e all’assessore alla cultura affinché chiariscano quali siano le reali intenzioni della giunta comunale e quali azioni intendano intraprendere per scongiurare questa malsana ipotesi. Ricordo inoltre che avere una Soprintendenza locale con potere di controllo sul territorio è un ulteriore garanzia affinché speculazioni edilizie e commerciali non trovino terreno fertile”.
“E’ assolutamente ridicolo – continua Onorato – che mentre la giunta Alemanno annuncia fantomatici nuovi parchi sulla Roma Antica, un vero patrimonio archeologico come quello di Ostia Antica, che potrebbe attirare ulteriori centinaia di migliaia di turisti, non venga né potenziato né valorizzato. Ricordo che un’autentica opera d’arte, unica per caratteristiche e conservazione, ritrovata negli scavi di Ostia Antica ‘l’Opus Sectile’ per mancanza di fondi è ancora oggi collocata presso il Museo dell’Alto Medioevo. È giunta l’ora che per gli scavi di Ostia Antica venga attuato più che un risparmio maggiori risorse da investire, questa è l’unica cosa di cui davvero necessita quella Soprintendenza. Continuo a credere che Roma e il XIII Municipio meritino di più”.

Più informazioni su