Seguici su

Cerca nel sito

Panico al Grassi, medico ferito da un colpo di fucile da sub

Le indagini dei carabinieri sembrano orientate sulla sfera privata e professionale

Più informazioni su

Il Faro on line – Agguato a un medico del Grassi colpito da un colpo di fucile da sub. L’episodio è avvenuto ieri sera in via Caterina Segurana, a pochi passi dall’ospedale.
Da una prima ricostruzione sembra che l’uomo sia stato colpito alle spalle mentre, uscito dall’ospedale, stesse entrando nella sua auto.
Al momento le indagini dei carabinieri sono indirizzate sia sulla sfera privata che professionale di Giuseppe Pingitore, il 50enne medico allergologo, pediatra in servizio nel nosocomio lidense.
I carabinieri, per tutta la mattina, hanno ascoltato i colleghi e le infermiere di Giuseppe Pingitore per cercare di capire se il pediatra, in passato, abbia mai ricevuto minacce o abbia avuto discussioni o litigi nell’ambito del lavoro. Stessa prassi anche per la vita privata del pediatra. Le condizioni di Pingitore, comunque, sono migliorate nel corso della notte anche se è ancora in prognosi riservata a causa della grande quantità di sangue che ha perso. La fiocina usata nell’aggressione, infatti, ha trafitto il fianco fuoriuscendo accanto allo stomaco.
Probabilmente, hanno ipotizzato gli investigatori, chi ha atteso nel buio Pingitore nel parcheggio dell’ospedale voleva ucciderlo e, soprattutto conosceva gli orari del medico che aveva appena terminato il suo turno settimanale di guardia. È stato lo stesso pediatra, poco
prima di perdere conoscenza, a dare l’allarme ai suoi colleghi in ospedale che lo hanno immediatamente soccorso e operato d’urgenza. I carabinieri del Gruppo di Ostia sono in attesa dei risultati dei rilievi della sezione scientifica effettuati ieri sera nel parcheggio.

Più informazioni su