Seguici su

Cerca nel sito

“Non accettiamo lezioni di moralità”

Fiumicino - La replica di Megna e Califano (Pd): “Invitiamo chi ha giudicato la nostra protesta come pretestuosa a denunciare fatti e persone"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Viene marchiata come ‘indecorosa’ la legittima protesta del gruppo consigliare del Pd per la mancata consegna di vari documenti chiesti da mesi. Penso, invece, che  le parole dei due consiglieri del Pdl del Comune di Fiumicno siano qualcosa di più che indecorose, sono offensive anche per una dura polemica politica”.
E’ la replica del coordinatore del litorale del Pd Raffaele Megna ai consiglieri Merlini e Graux che nei giorni scorsi avevano criticato l’occupazione delol’Aula consiliare del capogruppo del Pd, Paolo Calicchio.
“Battersi per il sacrosanto diritto, garantito dalla legge, ad ottenere dei documenti pubblici è giusto oltre che politicamente corretto; non capisco perché i due colleghi – continua Megna – mostrino tanta rabbia fino ad usare l’arma dell’allusione su presunti interessi personali. Queste si, sono tecniche che ricordano la vecchia politica. Forse che i due consiglieri comunali, non al primo mandato, non hanno mai fatto uso dello strumento della richiesta dei documenti per la battaglia politica? Forse che il consigliere Merlini, eletto nelle liste del Pd e illuminato da Canapini qualche giorno prima del ballottaggio, quando era all’opposizione nella passata consigliatura non si è battuto perché i documenti richiesti gli fossero dati? Non gettiamo fango – conclude Megna – su un partito ed un gruppo che onestamente e legittimamente sta facendo la sua azione di opposizione verso una amministrazione inefficiente come quella di Canapini.
Sulla stessa scia interviene il consigliere del Pd Michela Califano che afferma: “Non accetto lezioni di moralità da nessun membro dell’amministrazione comunale”. E poi entrando in merito alle affermazioni dei due consiglieri di maggioranza spiega: “Non c’è alcun esponente del Pd che non è in linea con l’azione intrapresa di comune accordo dai consiglieri comunali del partito e dalla segreteria politica dello stesso. Il nostro essere nuovo è più avanti rispetto a quello che intende il Pdl che ancora deve iniziare il cammino faticoso e difficile di fondersi in un unico partito”.
“Abbiamo già ricevuto la disponibilità da parte del sindaco di verificare ‘l’inconveniente’ e ci è stata data assicurazione che entro 10 giorni ci saranno trasmessi gli atti come da noi richiesto. Invitiamo i consiglieri del centrodestra che affermano che la nostra è stata una protesta ‘pretestuosa’ che nasconde ben altro e altri interessi personali a ‘denunciare fatti e persone’ alle competenti autorità“.
“Aspettiamo – conclude Califano – quindi carte e fatti non parole altrimenti se così non sarà e si continueranno a fare delle gratuite illazioni in qualità di Segretario politico del PD di Fiumicino presenterò una denuncia querela per illazione e diffamazione”.

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

 

Più informazioni su