Seguici su

Cerca nel sito

Racconta differenziata, a Nettuno è partita Riciclandia

L’assessore Biondi in prima linea con le scuole. Il 29 gennaio prima assemblea cittadina

Più informazioni su

Il Faro on line – In questi giorni l’assessore all’Ambiente Flavio Biondi sta compiendo una serie di visite presso le scuole del I e II circolo per parlare del progetto “Riciclandia”, un’iniziativa che ha come finalità la diffusione di una maggiore coscienza ecologica tra i bambini di Nettuno, i primi a poter apprezzare l’importanza della tutela dell’ambiente attraverso i vantaggi della raccolta diffe-renziata. Dal 7 gennaio fino al 4 febbraio l’assessore Biondi incontrerà oltre trecentocinquanta stu-denti di Nettuno, illustrando le modalità della differenziazione dei rifiuti nel Comune di Nettuno e dei benefici che questa apporterà alla città.

“Il primo obiettivo è quello di far conoscere ai ragazzi le problematiche legate allo smaltimento, scoprendo insieme la possibilità di ridurre i rifiuti anche attraverso il riutilizzo dei materiali – spiega l’assessore Biondi – per questo motivo è necessario comprendere l’importanza di una cor-retta raccolta differenziata. Gli alunni verranno forniti di materiale informativo da portare a casa per mostrarlo ai propri genitori, con i quali potranno avviare la raccolta differenziata domestica”.

E’ invece diretta all’intera cittadinanza l’assemblea cittadina del 29 gennaio che si terrà alle ore 15 in sala consiliare, il primo di un ciclo di incontri promossi dall’amministrazione per la sensibilizza-zione e l’informazione rivolta ai cittadini sui temi di gestione e di riduzione dei rifiuti; in questa oc-casione l’amministrazione cittadina darà il via ufficiale al progetto pilota di raccolta porta a porta all’interno del Borgo Medievale.

“Gli abitanti del Borgo Medievale saranno i primi cittadini a sperimentare le modalità del porta a porta – aggiunge l’assessore Biondi – tale sistema di raccolta, con la sua capillarità e al rapporto diretto con l’utenza, ha permesso già in altri comuni di raggiungere degli ottimi ed entusiasmanti risultati facendo innalzare in modo considerevole e visibile le percentuali di raccolta differenzia-ta”.

Più informazioni su