Seguici su

Cerca nel sito

L’Associazione per la Sinistra prende forma

Fiumicino - Quadrini: 'IL 12, 13 e 14 febbraio ci saranno le primarie delle idee'

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo la disfatta della primavera scorsa, che ha visto l’uscita di scena della sinistra dal parlamento, si torna a pensare ad un nuovo scenario, diverso dalla Sinistra Arcobaleno, che di frutti ne ha raccolti ben pochi. Si è costituita infatti, anche a Fiumicino, l’Associazione per la Sinistra, figlia della già nata associazione a livello nazionale, costituitasi lo scorso dicembre, per volontà dei vendoliani di Rifondazione e di Sinistra democratica. E proprio Sd si è fatta promotrice sul territorio di Fiumicino, di questo nuovo tentativo per rianimare una forza politica in fin di vita: “Abbiamo costituito il comitato promotore per il nuovo partito della Sinistra, perché crediamo in questo progetto – spiega Antonio Quadrini, coordinatore di Sd a Fiumicino – Il 12, 13 14 febbraio ci saranno le primarie delle idee, per chiedere ai cittadini qual è la loro idea di sinistra. A fianco di questa iniziativa, faremo le primarie per definire la città che vogliamo, approfondendo i temi dell’ambiente, dei rifiuti e, non ultimi, il nuovo modello economico, al di là della crisi aeroportuale, e quale scenario si prospetta per i giovani del territorio. Il 28 febbraio parteciperemo all’assemblea nazionale che darà il via alla costituente, e il nostro obiettivo è quello di triplicare le adesioni”. Che sia necessaria una ricostruzione del tessuto sociale, oltre che economico, è convinto Maurizio Carrozzi, coordinatore di Sd nel XIII municipio: “Stiamo cercando di ricostruire la sinistra in un momento difficile, in cui ci si scandalizza per chi prega in piazza e non per le centinaia di morti a Gaza. Ma proprio in momenti come questo, ci si rende conto che qualcosa non va e che diventa necessario intervenire”. Per portare avanti questo progetto ci vuole volontà, come ricorda Giancarlo Bozzetto, consigliere comunale ed ex sindaco di Fiumicino: “In questo Paese è necessaria la presenza di una sinistra forte, ma per ottenere questo, sarà necessario fare assemblee e iniziative, che dimostrino la voglia che abbiamo di rimetterci in gioco. Bisognerà mettere in luce ai cittadini le prospettive che la giunta di centrodestra offre. Senza dimenticare l’aeroporto, appoggiando anche la proposta di Rifondazione della Città del volo, che offrirebbe al territorio nuove possibilità di sviluppo. Ci dobbiamo portare dietro il meglio della storia della sinistra, con la coscienza che le cose sono cambiate”.
Stefania Carlucci

Più informazioni su