Seguici su

Cerca nel sito

Rissa in Tribunale tra rom di Anzio e della Magliana

Il tafferuglio si è innescato nel corso di un processo per tentato omicidio. Arrestate 19 persone

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono diciannove i rom arrestati in seguito ad una violenta rissa scoppiata davanti ad un aula della quinta sezione penale del Tribunale di Roma dove si stava celebrando un processo per tentato omicidio. Calci, pugni e sputi nei corridoi del tribunale di Roma. E’ stata battaglia tra due gruppi di nomadi dopo la deposizione in aula di un testimone, nell’ambito di un processo per tentato omicidio. A scontrarsi sono stati, in particolare, i clan riferibili ai campi di Magliana Vecchia e di Anzio. Mentre il vasto e fino a quel momento pacifico gruppo, stava per essere accompagnato fuori dal tribunale, è scoccata una scintilla, forse c’è stato un insulto e qualcuno ha colpito il giovane che aveva deposto. Da quel momento c’è stato un parapiglia che ha richiamato l’attenzione dell’intera cittadella giudiziaria. Per riportare la calma è stato necessario l’intervento di molti rappresentanti delle forze dell’ordine. Alla fine gli agenti del commissariato di Palazzo di giustizia, coordinati dal dirigente Pasquale Fiocco, hanno fatto scattare l’arresto per sedici persone, tra cui due donne. I carabinieri hanno invece bloccato tre romeni. Due militari hanno dovuto ricorrere a cure mediche per ecchimosi e contusioni, rimediate per sedare la rissa. Anche un poliziotto è stato refertato. Le udienze di convalida degli arresti si terranno domani mattina.

Più informazioni su