Seguici su

Cerca nel sito

“Sicurezza nelle scuole, strutture troppo vecchie”

Fiumicino – Conferenza stampa del Partito democratico per sensibilizzare istituzioni e cittadini

Più informazioni su

Il Faro on line – “Quale pericolo corrono le scuole di Fiumicino?” E’ quanto si chiede il Pd, che in una conferenza stampa ha reso note le motivazioni che hanno spinto l’intero partito a farsi promotore di una campagna di sensibilizzazione, soprattutto nei confronti della maggioranza, per evitare il ripetersi di incidenti che potrebbero mettere a repentaglio l’incolumità delle persone.
“I presupposti non sono confortanti. – spiega Paolo Calicchio, capogruppo del Pd al comune – Già dopo la tragedia di Rivoli, avevamo chiesto al sindaco quale fosse lo stato delle scuole del territorio, mostrando anche la volontà di collaborare con la maggioranza, data l’importanza della materia. Di tutta risposta però, ci fu detto che le scuole erano  parla sicure. Tra l’altro – continua Calicchio – il piano triennale di investimenti, parla di poco più di 600.000 euro per interventi di manutenzione e di adeguamento per edifici comunali e scolastici. Lo stanziamento ci sembra insufficiente se si considera che i plessi scolastici senza certificazione sono circa 20, senza contare gli edifici pubblici”.
I dati messi a disposizione dai vigili del fuoco parlano chiaro: solo il 10% delle scuole hanno ottenuto il certificato di prevenzione incendi. Se a questo ci si aggiunge l’episodio di cronaca di qualche giorno fa, una finestra caduta su una maestra, ricoverata poi all’ospedale Grassi di Ostia, che però avrebbe potuto avere esiti peggiori, ne esce un quadro allarmante.
“Dopo sei anni di governo – sottolinea Michela Califano, segretario del Pd e consigliere comunale – ci si attendeva di più. La realtà ci parla di scuole troppo vecchie, di genitori che si rivolgono direttamente alla magistratura e di edifici che non hanno nessuna certificazione. La proroga in base alla legge 296/2007 per la messa a norma degli edifici pubblici comunali e scolastici è stata fissata per il 31 dicembre del 2009. Per cui ci sembra insufficiente, oltre allo stanziamento previsto, anche il tempo a disposizione dei tecnici per la fine dei lavori. Il Pd di Fiumicino dunque – conclude Califano – chiede con forza al Sindaco di farsi carico del problema della messa in sicurezza degli edifici pubblici e che l’amministrazione dia garanzie sufficienti in termini di stanziamento e in termini di realizzazione. Consapevoli però che il tema è di primaria importanza per l’interesse comune, il Pd rinnova la piena disponibilità a collaborare, per quanto possibile, di concerto con l’amministrazione per il bene dei cittadini”.
Stefania Carlucci

Più informazioni su