Seguici su

Cerca nel sito

“Stupro di Capodanno, inopportune le dimostrazioni di solidarietà”

Azione Giovani di Fiumicino prende le distanze da ogni forma di violenza

Più informazioni su

Il Faro on line – “La mancanza di valori e di ideali, che dovrebbero essere le colonne portanti dell’uomo, porta i ragazzi alla deriva e alla ricerca di un’alternativa nella droga e nella violenza gratuita ai danni delle persone indifese. Inoltre la presenza di immigrati clandestini, responsabili della stragrande maggioranza degli atti criminosi, aggrava notevolmente questa sconfortante situazione”.
Visti i fatti incresciosi di questi giorni riguardo ai vari stupri avvenuti a Roma e provincia, Azione Giovani ritiene opportuno criminalizzare ogni forma di violenza e in particolare quella rivolta verso le donne. “Tali avvenimenti – spiegano – derivano da un disagio sociale diffuso dove i giovani sono le prime vittime di una società malata. Riteniamo inopportune le dimostrazioni di solidarietà in favore del giovane di Fiumicino, reo confesso dell’odioso crimine di stupro avvenuto la notte di capodanno. Tralasciando le dinamiche dell’accaduto, cosa che non sta a noi giudicare, condanniamo l’atto di violenza in se stesso senza personalizzare la vicenda, come hanno fatto gli autori dei manifesti apparsi questa mattina nel nostro comune. Ritenendo che questo atto abbia offeso l’intera cittadinanza, auspichiamo che il Comune di Fiumicino si costituisca parte civile al processo, dando così un forte segnale contro ogni atto di illegalità”.

Più informazioni su