Seguici su

Cerca nel sito

“Capo due Rami, inutili le griglie anti-rifiuti senza prima una manutenzione degli argini”

Le osservazioni del presidente dell’associazione Progetto Futuro in merito al progetto della Provincia

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il problema dei rifiuti trasportati dal Tevere è un problema annoso che va affrontato con maggiore oculatezza”. Il presidente dell’associazione Progetto Futuro, Mario Russo D’Auria (nella foto) interviene in merito alla proposta presentata dalla Provincia di Roma sull’attivazione di un impianto sul Tevere che ridurrebbe la portata dei rifiuti fino alla foce. Si tratta di griglie metalliche che raccoglierebbero gli oggetti trascinati dalla corrente. “Ben venga questo progetto – spiega Russo D’Auria – ma prima di attivare le griglie, a mio avviso, sarebbe preferibile effettuare una bonifica degli argini proprio per evitare che alberi e tronchi finiscano in acqua”.
Per quanto riguarda il monitoraggio degli scarichi abusivi lungo il Tevere, Russo D’Auria, affronta il problema da un altro punto di vista. “Il vero inquinamento – spiega – è quello che si accumula nella città. Gli scarichi che si riversano direttamente nel fiume sono una minima parte rispetto a tutti gli allacci abusivi che affluiscono nei canali di raccolta di Fiumicino per poi raggiungere il Tevere. E’ qui che a mio avviso bisogna intervenire parallelamente al controllo degli argini. Ora, senza nulla togliere a questo progetto che, in ogni caso ha una finalità positiva, ritengo necessario metterlo in atto con maggiore precisione”.
R.Rag.

Più informazioni su