Seguici su

Cerca nel sito

Cinema e sociale: proiezioni al teatro Nino Manfredi

Ostia - Il 14 aprile verrà proiettato il film Elling del regista norvegese Setter Naess

Più informazioni su

Il Faro on line – L’associazione coordinamento cittadino per l’integrazione del disabile (CO.C.I.D. onlus) con il contributo e il patrocino del XIII Municipio presenta la sesta rassegna cinematografica al teatro Nino Manfredi. Nella sala di via dei Pallottini le proiezioni inizieranno alle 20.30 e saranno ad entrata libera. Tutti i film in programmazione mostrano la società vista da chi è sempre ai margini e di cui spesso, si sottovaluta la profonda umanità e il prezioso bagaglio di esperienze.
Il 14 aprile verrà proiettato il film “Elling” del regista norvegese Setter Naess, nel 2002 finalista per il premio oscar miglior film straniero. Nella pellicola, si racconta con ironia la quotidianità di due amici Elling e Kjell usciti dopo due anni da una clinica psichiatrica. I due devono dimostrare al governo norvegese, che gli ha assegnato una casa e un compenso mensile di badare a loro stessi. Il regista li riprende mentre escono da casa, fanno la spesa o vanno al ristorante, tutto con ironia, dimostrando che se ne si ha l’opportunità si può tornare a vivere.
Il 12 maggio sarà la volta di “Intramontabile effervescenza” di Marcas Carnevale, storia curiosa di una donna di 82 anni che si innamora di Fred un vedovo più giovane.
Appuntamento da non perdere il 19 maggio con “Loving Walter” del famoso regista Stephen Frears, con un grande Ian Mckellen, storia drammatica di un insufficiente mentale che attraversa l’emarginazione in tutte le sue forme. L’Italia è rappresentata da “Piero e gli altri” e “Il silenzio e le parole” di Piero Motta e di Davide del Boca. Il primo film è incentrato proprio sul regista Motta, giovane tetraplegico che in un’intervista racconta la sua vita e analizza le reazioni della gente in situazioni da candid camera. Il secondo film narra la storia di tre persone che vivono handicap differenti, autismo, tetraparesi spastica e la sindrome di down.
La rassegna si concluderà il 9 giugno con il toccante film di Federico Bondi “Mar Nero” dove una bravissima Ilaria Occhini, interpreta una donna anziana e sola che assume una badante. Le due donne all’inizio diffidenti finiscono per diventare amiche.
C.M.

Più informazioni su