Seguici su

Cerca nel sito

Trasporto pubblico e disabili: convocato un tavolo tecnico

Tra i problemi in evidenza anche il mancato funzionamento delle pedane a bordo degli autobus

Più informazioni su

Il Faro on line – E’  stato convocato questa mattina il tavolo tecnico per affrontare le problematiche riscontrate dai disabili del territorio in merito al trasporto pubblico locale. A prendere parte all’incontro, Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio, Lodovico Pace, Assessore Servizi Sociali XIII Municipio, Amerigo Olive, Assessore Mobilità XIII Municipio, Michele Colangelo, Presidente Consulta Persone Diversamente Abili XIII Municipio, oltre ai rappresentanti di Atac, di Polizia Municipale, di Agenzia Roma Servizi per la Mobilità, dell’Assessorato Mobilità Comune di Roma e del VII Dipartimento del Comune di Roma.

“L’incontro – ha spiegato Lodovico Pace, Assessore Servizi Sociali XIII Municipio – è stato fortemente voluto da questa amministrazione, dopo che a termine dell’ultima riunione della Consulta delle Persone Diversamente Abili era emersa la volontà di fare il punto della situazione tra più parti per decidere gli interventi da mettere in campo per poter facilitare la mobilità dei portatori di handicap sul territorio”.

A fare un’attenta analisi delle criticità del trasporto pubblico per le persone disabili, è stato Michele Colangelo, Presidente della Consulta delle Persone Diversamente abili del XIII Municipio.

“Sono diversi anni – ha spiegato Michele Colangelo –  che con le varie amministrazioni che si sono avvicendate affronto questo tipo di tematiche. Piccoli passi avanti sono stati fatti, ma molte delle nostre richieste sono rimaste inascoltate. Tra i problemi in evidenza: il mancato funzionamento delle pedane a bordo degli autobus; la mancanza di un punto di raccolta per la richiesta delle tessere dell’abbonamento mensile dell’Atac e ciò costringe noi disabili a recarci a Roma per sbrigare le pratiche burocratiche; l’inaccessibilità ai vagoni della Roma-Lido a causa del divario tra banchina e vagone; la stazione di Ostia Antica dove sono presenti numerose barriere architettoniche e i problemi di degrado e manutenzione degli ascensori a servizio della stazione di Lido Nord”.

“Condivido in pieno la posizione del Presidente della Consulta delle Persone Diversamente Abili – ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio – e alle sue richieste va tutto il mio sostegno e supporto per cercare di accelerare il processo di miglioramento del trasporto pubblico locale. Sono problemi che conosciamo e che stiamo cercando di affrontare. Sul centro raccolta delle tessere-abbonamento – ha continuato – diamo tutta la nostra disponibilità per offrire un ufficio da adibire a punto distribuzione. Parleremo con Atac per accelerare modi e tempi. Sulle altre tematiche – ha concluso Vizzani – ci faremo parte dirigente tra gli Assessorati Comunali di Mobilità e Servizi Sociali, per consentire l’attivazione di tutte le parti in causa per risolvere le problematiche riscontrate dai disabili in tema di trasporto pubblico”.

“Scriverò ad Atac e all’Assessore Marchi – ha spiegato Amerigo Olive, Assessore Mobilità XIII Municipio – per sollecitare l’iter della creazione del centro raccolta e distribuzione delle tessere Atac. La situazione del mancato funzionamento delle pedane la conosco molto bene: è una battaglia che sto portando avanti da quando ero Presidente della Commissione Lavori Pubblici. Ho proposto l’apertura di un tavolo permanente per aggiornarci periodicamente sull’iter dei processi delle problematiche che oggi abbiamo affrontato”.

“Condivido questa proposta – ha ripreso e concluso Lodovico Pace –  il nostro sarà un ruolo di coordinamento e allo stesso tempo di monitoraggio della situazione. Il nostro imperativo è quello di sbloccare i nodi burocratici e credo che i primi risultati si vedranno già tra qualche mese. Primo fra tutti, l’apertura del punto di raccolta degli abbonamenti. Abbiamo già predisposto il calendario delle prossime riunione”.

Più informazioni su