Seguici su

Cerca nel sito

Sicurezza in Tredicesimo: confronto aperto su movida e micro-criminalità

Osstia - Vizzani: ‘Al lavoro per trovare una soluzione condivisa sul fronte viabilità e decibel selvaggi’

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è riunito ieri pomeriggio l’Osservatorio per la Sicurezza del XIII Municipio. Un tavolo di confronto tra amministrazione locale, associazioni cittadine, rappresentanti delle forze dell’ordine e comitati di quartiere. Al centro della discussione il problema della sicurezza, analizzato in ogni suo aspetto.

“Questo incontro – ha spiegato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio – fa seguito a quello della scorsa estate, dove abbiamo lanciato le basi per programmare gli interventi da intraprendere in tema di sicurezza. Abbiamo allargato anche la platea di interlocutori, con l’innesto dei rappresentanti degli avvocati e del tribunale. Sui punti all’ordine del giorno, ci sono diverse considerazioni da fare. Siamo favorevoli all’istituzione di una caserma dei Carabinieri all’Infernetto, ma il problema non è legato tanto all’individuazione dell’area, quanto al reperimento delle risorse finanziarie. Stiamo coinvolgendo tutte le parti in causa per aprire un dialogo e un confronto sull’iter da intraprendere. Insistiamo sulla figura del Poliziotto di Quartiere, che tutela commercianti e residenti. Il XIII Municipio, per densità e vastità, è la dodicesima città italiana e l’organico delle forze dell’ordine deve essere potenziato e implementato. La sicurezza, a mio avviso – ha continuato Vizzani – va di pari passo con la presenza dell’illuminazione pubblica. Su questo territorio abbiamo già avviato un piano che prevede il posizionamento di nuovi lampioni in strade di Ostia e quartieri dell’entroterra. Da non sottovalutare – ha concluso Vizzani – le problematiche legate alla ‘movida’ estiva. Stiamo lavorando insieme agli operatori della notte per cercare una soluzione condivisa sul fronte viabilità, decibel selvaggi, e sicurezza stradale. Ho chiesto ai presenti la stessa collaborazione in modo da avanzare proposte che analizzeremo e che spero porteranno ad un obiettivo condiviso. Visto l’avanzare della stagione, convocheremo il prossimo incontro entro una decina di giorni”.

“Ho avuto un incontro con il delegato alla Sicurezza del Comune di Roma, Giorgio Ciardi – ha fatto sapere Luigi Zaccaria, Presidente Osservatorio Sicurezza XIII Municipio – proprio sul tema delle notti sicure. Quello che emerge dalla riunione di oggi è sicuramente l’intenzione di cittadini, associazioni, forze dell’ordine di creare qualcosa di positivo, largamente condiviso. Questo è un territorio – ha continuato Zaccaria – con delle specificità che non può essere paragonato a nessun altro del Comune di Roma. Abbiamo bisogno di uomini e mezzi idonei. Le piante organiche di Polizia e Carabinieri sono ferme a venti anni fa, per non parlare della Polizia Municipale in continua carenza di personale. È un territorio che più di un tribunale ordinario, proposta sollevata da alcuni avvocati, avrebbe necessità di una vera e propria cittadella della giustizia. La nostra volontà comunque resta chiara: quella di tutelare i cittadini e offrire il supporto necessario e fare in modo di trasformare in realtà le proposte avanzate da più parti”.

Più informazioni su