Seguici su

Cerca nel sito

‘Scuola di via Palo Laziale, impegni mantenuti’

Rassicurazioni del sindaco Paliotta: ‘Nel piano triennale inseriti oltre un milione di euro per la costruzione di un nuovo istituto’

Più informazioni su

Il Faro on line – “Le famiglie degli alunni della scuola elementare di via Palo Laziale hanno ragione a seguire con attenzione la situazione del plesso, ma assicuriamo ci stiamo impegnando per rispettate tutti gli impegni”.
Così il sindaco Crescenzo Paliotta ha inteso tranquillizzare le famiglie che avevano sollevato dubbi sul futuro dell’istituto, temendo che i propri figli anche il prossimo anno scolastico dovessero seguire le lezioni in ambienti non adatti all’uso didattico.
“Abbiamo a cuore le sorti del plesso di via Palo Laziale – ha proseguito Paliotta – e l’amministrazione comunale si è mossa su due direttrici. In primis abbiamo effettuato una serie di interventi sulla struttura esistente, diffidando la società che si occupa dell’amministrazione dello stabile a verificare immediatamente lo stato dell’immobile e ad adottare tutte le misure necessarie per eliminare le infiltrazioni di acqua segnalate a suo tempo dai vigili del fuoco. Inoltre, nel piano triennale delle opere pubbliche che sarà parte integrante del bilancio 2010, sono stati inseriti 1 milione e 200.000 euro per la costruzione di una nuova scuola nel quartiere di via Palo Laziale. Una somma che sarebbe reperita attraverso un mutuo o con project financing. Gli architetti incaricati dal comune hanno già presentato uno studio di fattibilità dal quale sono emerse alcune criticità come la scarsità di aree pubbliche nella zona. E’ allo studio l’ipotesi di realizzare la nuova scuola in un terreno comunale adiacente all’impianto di pattinaggio”.
“In alternativa – ha detto la delegata alla pubblica istruzione Francesca Di Girolamo – si potrebbe avviare la parziale ristrutturazione dell’istituto di via del Ghirlandaio dove trasferire tutte le classi di via Palo Laziale. Su queste ipotesi l’amministrazione avrà in incontro a breve scadenza con tutti gli organi scolastici e poi sarà convocata una assemblea con i genitori per decidere la soluzione definitiva”.

Più informazioni su