Seguici su

Cerca nel sito

Demolizioni a Passo della Sentinella: la rabbia dei cittadini

Fiumicino - Stefanelli (Fiumara Grande): ‘Se il parametro è l'abusivismo dobbiamo forse aspettarci l’abbattimento delle nuove costruzioni?’

Più informazioni su

Il Faro on line – Scorre rabbia tra le vie del Passo della Sentinella all’indomani della demolizione di una delle abitazioni. Il CdQ Fiumara Grande, per voce del presidente Remo Stefanelli interviene sull’argomento: “E’ assolutamente inaccettabile la dichiarazione rilasciata dal sindaco Canapini: “Era una casa abusiva, abbiamo seguito la prassi”. Tutte le case di Passo della Sentinella sono abusive quindi, seguendo il ragionamento con una logica razionale, dovremmo dedurre che vanno tutte demolite”.
A sedare gli animi alimentati da sospetti su future azioni simili, è intervenuto Mauro Gonnelli, presidente del Consiglio Comunale che ha dichiarato: “Non esiste, per ora, un piano di demolizione su vasta scala per Passo della Sentinella”.
Stefanelli si chiede quindi: “Vorremmo capire cosa si intende per prassi. Inoltre, se l’unico parametro per la demolizione è l’abusivismo, dobbiamo aspettarci una demolizione che riguarda gran parte delle nuove costruzioni sorte in zona PS5, ad alto rischio idrogeologico, comprendenti Isola Sacra e dintorni? E la prassi riguarda solo alcuni dei migliaia di abusi esistenti sul territorio di Fiumicino? E ancora, perché non iniziare l’applicazione della prassi dalle sontuose ville di Fregene, tutte seconde abitazioni, sorte come funghi negli anni passati e prendersela invece, guarda caso, con una casa di pochi metri quadri a Passo della Sentinella?”
La “prassi” citata dal comitato riguarda le procedure di legge, cominciate già poco tempo dopo la costruzione dell’abitazione, almeno secondo la tesi ufficiale che colloca la costruzione dell’abitazione nel 2009. La donna che la abitava non è mai riuscita ad ottenere la residenza, e ricevette l’ordinanza di demolizione nel 2009. E’ seguito un ricorso che per voce della sorella della proprietaria: “E’ ancora aperto”. Sulla tesi della recente costruzione esistono pareri discordanti, che arrivano dai residenti della zona, come dichiara Stefanelli: “Secondo numerose testimonianze raccolte tra gli abitanti del quartiere in quel luogo esisteva da tempo una abitazione, occupante uno dei numerosi lotti dati a suo tempo in concessione dall’Onc (Opera Nazionale Combattenti).
Probabilmente la grave colpa del proprietario è stata quella di ristrutturare un manufatto fatiscente di “mettersi in sicurezza da solo” come siamo abituati a fare da trent’anni da queste parti ,visto che la solerzia del comune si manifesta nel mandare le ruspe, ma certamente non nel mettere in sicurezza le strade che sono e restano disastrate. Risulta infondata quindi anche una seconda affermazione: “ Una abitazione costruita l’anno scorso”. Ognuno dei proprietari delle case di Passo della Sentinella deve quindi desistere dal fare qualunque opera di straordinaria manutenzione alla sua abitazione perché rischierebbe di vedersi demolire la casa? Dobbiamo continuare a tenerci l’amianto sul tetto e i muri che grondano acqua?”.
Non bastano quindi le rassicurazioni arrivate da Gonnelli, tanto da lasciare ancora in piedi la tesi più estrema: “Una logica probabilmente c’è in tutto questo – prosegue ancora il comitato – Passo della Sentinella deve auto-estiguersi. Solo questo si può dedurre dal comportamento del nostro comune. L’accelerazione nella esecuzione delle ordinanze arriva, non a caso, in concomitanza con la costruzione del nuovo porto turistico. Abbiamo denunciato, in tempi non sospetti, l’ambiguo atteggiamento dei nostri amministratori che da una parte dicono di voler risanare il comprensorio e dall’altra aspettano “ordini” superiori per fare piazza pulita di questa spina nel fianco alla speculazione su vasta scala probabilmente programmata per questi luoghi. Chiederemo – concludono – di essere ricevuti al più presto per sollecitare ulteriormente un tavolo di concertazione sul destino di Passo della Sentinella”.
S.C.

Più informazioni su