Seguici su

Cerca nel sito

Ostia: scritte e provocazioni contro il Blocco studentesco

Zamagni: ‘Invitiamo le istituzioni a prendere posizione contro chi vorrebbe l'esclusione del nostro movimento’

Più informazioni su

Il Faro on line – “Decine di scritte ingiuriose nei confronti del nostro movimento compaiono sui muri di Ostia, aggressioni inventate e costruite con la complicità dei media, la manifestazione nazionale del 7 maggio a Roma vietata dalla Questura sotto ricatto dei centri sociali. Tutto questo per tentare di escludere il nostro movimento dal confronto politico e trascinarlo in una guerra tra opposti estremismi”. Così si è espresso in una nota Luca Zamagni, portavoce del Blocco Studentesco a Ostia, sui recenti fatti che hanno riguardato il movimento legato a CasaPound Italia. “Invitiamo le istituzioni – continua – a prendere posizione contro chi vorrebbe l’esclusione del Blocco studentesco dalle competizioni elettorali di scuole e università, di chi richiede l’annullamento di manifestazioni democratiche, di chi con menzogne e provocazioni vuole eliminarci dalla scena. Rinnoviamo inoltre l’appello – conlcude – a tutti gli studenti del territorio a scendere in piazza il 7 maggio a Roma.”

Più informazioni su