Seguici su

Cerca nel sito

‘Nel Pdl sono confusi, scoordinati o impreparati?’

L’interrogativo del capogruppo del governo civico per Ladispoli

Più informazioni su

Il Faro on line – “Cari amici del PDL mettetevi d’accordo e coordinatevi tra di voi”. E’ quanto afferma Roberto Garau, capogruppo del governo civico per Ladispoli che spiega: “A Ladispoli gli esponenti del PDL si presentano in piazza per firmare l’ennesima raccolta di firme per fare un ospedale nel nostro comprensorio, mentre il loro consigliere provinciale e delegato dell’assessorato regionale ai lavori pubblici Gabriele Lancianese accusa l’amministrazione di Cerveteri di aver firmato un’altra petizione cittadina per realizzare un ospedale nel nostro comprensorio e di non preoccuparsi della chiusura dell’ospedale di Bracciano”.
“Che confusione vero? Facciamo chiarezza: la competenza sulla sanità è del governo nazionale e della Regione e quindi ci dovrebbero spiegare cosa fanno i nostri amici del PDL del comprensorio oltre al fatto di contraddirsi, orse è opportuno ricordare che il presidente del Consiglio taglia sulla spesa Sanitaria Nazionale, il neo eletto presidente Regione Lazio Renata Polverini annuncia la chiusura di 23 ospedali nella nostra Regione”.

“Se è vero come è vero che siamo tra i territori con un aumento di nuovi residenti  tra i più importanti d’Italia non si capisce quale politica sanitaria stia facendo il Centro Destra nel nostro comprensorio,oltre alle loro contraddizioni appunto dovrebbero spiegare hai cittadini come viene difeso e rappresentato il nostro Comprensorio  nelle sedi dove loro governano e decidono le sorti della Sanità nel Comprensorio oltre che quella già disastrata nazionale. Colgo l’occasione per informare i cittadini di Ladispoli e se non lo sapesse il Consigliere provinciale con delega dell’assessore Regionale per i lavori pubblici che pochi giorni fa è stata comunicata una revoca a dei finanziamenti Regionali accordati dalla precedente Giunta penalizzando ancora di più il nostro comprensorio vorrei anche in questo una posizione credo naturale di difesa a favore della nostra città”.

Più informazioni su