Seguici su

Cerca nel sito

Una petizione per dire “no” alla riduzione dei consultori

La raccolta di firme è stata promossa dai Giovani democratici di Ostia Levante

Più informazioni su

Il Faro on line – Contro la riduzione dei consultori familiari sarà possibile firmare da oggi  una petizione popolare presso il Circolo dei Giovani democratici di Ostia Levante. Le strutture, al momento pubbliche, sarebbero ridotte in favore della costituzione di centri privati se fosse accolta la proposta di legge regionale n. 21, di cui prima firmataria è stata Olimpia Tarzia, responsabile del Movimento per la famiglia dell’Udc, che prevederebbe la rivisitazione in senso peggiorativo della legge n. 475 del 1975 sui consultori familiari.  “I consultori saranno drasticamente ridotti nel numero per favorire l’apertura di nuove strutture private, finanziate con soldi pubblici”, spiega Daniele Errera, coordinatore dei Giovani democratici di Ostia Levante, aggiungendo che “le strutture sarebbero gestite da associazioni private di carattere religioso che garantirebbero il sostegno al “compito generativo’’, ovvero posizioni anti-abortiste”. Ed anche su questo punto è polemica. Errera afferma infatti che questo costituirebbe “un vero e proprio attacco frontale alla legge 194 sull’interruzione di gravidanza, normativa costata lunghi anni di lotte, che rappresenta una strenua difesa per l’individualità della donna”. ‘In più, riferisce il giovane dirigente politico, “i nuovi centri, che si occuperanno quindi di “valori etici”, escluderebbero dai servizi le coppie di fatto e le donne sole: ovvero un  atto d’esclusione discriminante”. Per dire no alla “legge Tarzia” i Giovani democratici lanciano una raccolta di firme, ribadendo un “sì” al carattere laico e pubblico di queste strutture e chiedendo un ulteriore stanziamento di risorse, economiche e di personale, per i consultori. Per firmare la petizione ci si può recare al Circolo in via Ammiraglio Del Bono, 42, Ostia Levante. Info: www.gdostialevante.it
Maria Grazia Stella

Più informazioni su