Seguici su

Cerca nel sito

‘Stiamo lavorando per sbloccare il bonus bebè’

Il Faro on line - “Purtroppo per molte famiglie della nostra provincia il bonus bebè 2008 non è mai nato”. Lo dichiara Aldo Forte, assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio. “Sono ancora circa mille le famiglie pontine in attesa sulle 15 mila richieste totali giunte da tutta la regione e approvate dall’allora giunta Marrazzo e a 500 mila euro ammonta la somma ancora da erogare, sul totale di 7,2 milioni previsti per tutto il Lazio”.
Il riferimento è al bonus bebè previsto da una delibera di giunta del 2008. Un contributo ‘una tantum’ di 500 euro per ogni figlio nato o adottato tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2008 e concesso alle donne residenti nel Lazio da almeno un anno e con un reddito Isee non superiore a 20 mila euro.
“Una situazione drammatica – la definisce l’assessore Forte – frutto di un errore nella stima dei costi della scorsa amministrazione regionale, che ha trasformato un intervento nelle intenzioni prezioso per le famiglie, tra l’altro fortemente voluto dall’Udc e dal resto dell’allora opposizione di centrodestra, in una vera e propria mannaia. Nonostante ciò, continuiamo a non tirarci indietro rispetto a impegni presi da chi ci ha preceduti. Con il mio assessorato, – precisa l’assessore – ho fatto il quadro generale della questione, individuando comune per comune il numero preciso delle famiglie che ancora devono ricevere il bonus bebè. E sto cercando di reperire i fondi, attualmente non presenti nelle casse regionali, per trasformare quello che per ora è stato solo un miraggio in un aiuto concreto. Un aiuto piccolo, ma che rappresenterebbe un segnale chiaro della nostra attenzione sulle questioni della famiglia.
Ciò non toglie che le forme di aiuto, soprattutto in tema di natalità, dovranno essere più immediate e dovranno raggiungere un certo automatismo. Solo in questo modo, infatti, potranno incidere positivamente sul budget dei genitori e, di conseguenza, non scoraggiarli in quella che sta diventando sempre più una vera e propria sfida, mettere al mondo un figlio. Trovare i fondi per il pagamento del bonus bebè, dopo quelli già sbloccati per la costruzione sul territorio regionale di 23 nuovi asili entro la fine dell’anno, ai quali per il momento se ne aggiungeranno altri 12 entro il 2011, rappresenterebbe un ulteriore passo verso il nostro obiettivo di rendere il Lazio una regione per bambini”.

Più informazioni su

Più informazioni su