Seguici su

Cerca nel sito

Celebrata la ‘Giornata della Memoria’

La cerimonia in ricordo degli ufficiali italiani trucidati dai tedeschi

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è celebrata, presso la chiesa Agnus Dei di Kos, in una atmosfera di generale commozione la “ Giornata della Memoria” per ricordare i 103 ufficiali italiani fucilati a Kos dai tedeschi lo stesso giorno del 1943.
Alla manifestazione hanno partecipato: il veterano del 10 Reggimento Severino De Prosperis di Fiuggi, l’addetto alla Difesa presso l` Ambasciata italiana ad Atene generale Roberto Cattaneo, il colonnello Vincenzo Grasso, comandante del 9 Reggimento Bari, il presidente della Commissione Cultura della Provincia di Latina, Mauro Carturan, la delegazione del Comune di Andria guidata dall’Assessore alla Cultura Antonio Nespoli amministratori, professori, studenti e un gruppo di familiari ed amici degli ufficiali provenienti dall’Italia. Dopo la deposizione delle corone del gruppo di italiani e quello del Comitato Italiani all’estero presso la lapide monumentale, sono gli interventi delle autorità e lo scoprimento della campana, sono stati ascoltati in silenzio tre rintocchi. La Campana della Memoria è stata donata dalla Provincia di Latina.
 Il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, dottor Marra ha inviato a nome del Presidente Giorgio Napolitano il seguente messaggio: “La celebrazione del 67° anniversario dell’eccidio perpetrato sull’isola di Kos il 6 ottobre 1943 è l’occasione per ricordare il valore di uomini che, nelle tragiche vicende che seguirono l’armistizio pagarono con la vita la fedeltà al giuramento prestato, vittime incolpevoli della barbarie nazista. Quella drammatica pagina della storia d’Italia ci induce a riflettere sul significato e sulla forza degli ideali di patria e di unità nazionale che hanno sorretto e ispirato i nostri soldati in quei giorni lontani e ancora oggi costituiscono il primo valore di riferimento per i militari italiani impiegati nelle aree di crisi per la salvaguardia della sicurezza della comunità internazionale e a sostegno della pacifica cooperazione tra i popoli. Donato Marra, Segretario Generale della Presidenza della Repubblica”.

Più informazioni su