Seguici su

Cerca nel sito

‘Asl RmD fuori controllo, necessario lo sblocco del turn over’

Duro attacco del segretario della Cgil Roma ovest, Gregorini che chiede alla governatrice Polverini di intervenire

Più informazioni su

Il Faro on line – “Asl RmD nel caos: medici e degenti abbandonati a loro stessi mentre i vertici litigherebbero per la spartizione delle poltrone”. Enrico Gregorini, segretario della Fp Cgil Roma ovest, denuncia senza mezzi termini lo stato in cui si troverebbe l’Azienda, ormai “fuori controllo”. Secondo Gregorini, in attesa che vengano nominati i nuovi dirigenti, i malati e gli operatori dell’ospedale Grassi e del territorio vivrebbero una situazione diventata “assolutamente insostenibile per la carenza ormai cronica di tutte le figure professionali tra cui infermieri, tecnici sanitari, ostetriche e tecnici della riabilitazione ed ausiliari”.
Tra i problemi segnalati dalla sigla, nei  distretti sanitari i pazienti sarebbero “costretti a file interminabili per essere visitati, spesso in presidi fatiscenti e privi delle autorizzazioni necessarie, con personale infermieristico, ostetrico e sanitario assolutamente insufficiente”.  
Al Grassi, nonostante la presenza del Day hospital oncologico, non esisterebbe ancora un percorso  per l’installazione di un catetere venoso tipo Port-A-Cath, ritenuto indispensabile per la maggior parte delle infusioni dei farmaci antiblastici. E questa situazione creerebbe profondo disagio ai pazienti oncologici costretti a “pietire per essere curati”.
“La Fp Cgil Roma Ovest – dichiara ancora Gregoriani – stigmatizza il comportamento sia del Direttore sanitario dell’ospedale Grassi sia del  Direttore generale f.f. dell’Asl Rm D, peraltro medico, che non sono in grado di risolvere un problema così importante per i pazienti oncologici”.
Per risolvere il problema, la sigla chiede alla Governatrice Polverini lo sblocco del turn-over ed  un intervento risolutivo e chiaro con la nomina di un direttore generale, “dotato di comprovata esperienza e dei titoli necessari”, da porre alla guida dell’Azienda.
Maria Grazia Stella

Più informazioni su