Seguici su

Cerca nel sito

Continua l’azione di contrasto contro la criminalità

Tre cittadini stranieri arrestati nelle ultime ore dai carabinieri di Ostia

Più informazioni su

Il Faro on line –  Nell’ambito di una specifica attività di controllo del territorio coordinata dalla Compagnia dei carabinieri di Ostia, nelle ultime ore sono finiti in manette tre stranieri che si sono resi responsabili di reati di particolare allarme sociale.
Ieri pomeriggio, una coppia di cittadini romeni, E.I.C. 19enne e S.D.A. di 22 anni, senza fissa dimora, sono entrati in un noto supermercato in Piazza della Stazione del Lido e, dopo essersi avvicinati al banco di esposizione dei prodotti cosmetici, mentre l’uomo faceva da “sentinella” la donna ha fatto razzia di svariati prodotti, rimovendone dapprima la barra  antitaccheggio e nascondendoli poi sotto i propri indumenti. Un addetto alla vigilanza ha notato tutto e, prima che i due se la dessero a gambe ha chiamato i carabinieri. In pochi minuti una pattuglia è giunta sul posto, i militari hanno bloccato la coppia mentre tentava di allontanarsi. I due sono stati perquisiti e, sotto i loro abiti è stata recuperata l’intera refurtiva che è stata immediatamente restituita al legittimo proprietario.
I due sono stati arrestai con l’accusa di furto aggravato; trattenuti nelle camere di sicurezza saranno giudicati questa mattina nelle aule del Tribunale di Roma.
In serata poi, i carabinieri di Ostia hanno arrestato con l’accusa di estorsione, una donna di origine brasiliana, da qualche anno domiciliata a Torvaianica.
X.T. 26enne, già nota alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi con la giustizia, ieri mattina ha contattato telefonicamente un 40enne romano disoccupato, chiedendogli la somma di 150 euro, in cambio della restituzione dei documenti , carte di credito e telefoni cellulari che gli erano stati rubati da uno sconosciuto lo scorso mese di settembre in uno stabilimento balneare nella zona di “Capocotta”.
Preoccupato per l’insolita richiesta, l’uomo si è subito presentato ai carabinieri di Ostia ai quali ha denunciato l’accaduto riferendo che, pur di recuperare i suoi effetti personali, sarebbe stato disposto a pagare la somma richiesta.
I militari hanno confortato il cittadino e lo hanno seguito fino al luogo dell’appuntamento; si sono nascosti tra le dune tenendo sotto controllo ogni movimento. Dopo qualche minuto si è avvicinata la donna la quale senza alcuna esitazione ha preso la busta con il contante; in quel momento è scattato il blitz, dalle dune sono fuoriusciti i militari che l’hanno bloccata e arrestata con l’accusa di estorsione. Successivamente è stata tradotta nel carcere di Rebibbia dove sarà interrogata nelle prossime ore.

Più informazioni su