Seguici su

Cerca nel sito

Pazienti oncologici, risponde Zarelli

Il Direttore Sanitario del Grassi ribatte alla Cgil

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Direttore Sanitario dell’ospedale Grassi di Ostia, Lindo Zarelli, risponde alla Segreteria generale della FP-CGIL ROMA OVEST. “Nel comunicato stampa del 13.10.2010 – scrive il dottor Zarelli – il sindacto ‘stigmatizza’ il comportamento del Direttore sanitario del Grassi che, a suo dire, non è in grado di risolvere il problema dell’impianto dei Port-A-Cath nei pazienti oncologici. Nel 2008 sono stati trattati 33 pazienti, nel 2009  46  e nel 2010, al 30.09.2010, ne sono stati trattati 48. Attualmente in attesa di intervento abbiamo 4 pazienti di cui 2 saranno trattati lunedì 18. Appare evidente che la Segreteria generale della Cgil sia, o sia stata, quantomeno male informata, perchè, se così non fosse, sembrerebbe che il comunicato stampa della Segreteria generale della FP CGIL ROMA OVEST non nasca dalla preoccupazione, di per sé ammirevole, per la salute dei pazienti, ma sarebbe dettato da motivazioni che al momento mi “sfuggono”, anche se in qualche modo ed in maniera perlomeno sibillina mi erano state recentemente preannunciate. Ancora più “irrituale” appare la mancata comunicazione con questa Direzione sanitaria per cercare almeno di comprendere le eventuali difficoltà ad assicurare un servizio che noi riteniamo essenziale, prima di avventurarsi in un comunicato stampa quantomeno prematuro ed alquanto confuso; mi sorge il sospetto che il vero obiettivo sia quello di colpire in qualche modo la mia persona e, nel caso, sarebbe utile capire quale sia la fonte ispiratrice di tutto ciò (naturalmente mi è più che chiaro…); in ogni caso ringrazio per l’attenzione ma preferisco fare da me, ed in questo sono bravissimo, anche perché, come in guerra, è triste essere colpiti dal cosiddetto “fuoco amico”, non ti riconoscono nemmeno funerali di stato o una medaglietta di vil metallo…Infine, affinché sia a tutti chiaro, anche, o soprattutto?, alla Segreteria della FP CGIL ROMA OVEST, rivendico la mia totale indipendenza di giudizio e di valutazione nello svolgimento della mia attività professionale, aldilà delle appartenenze, che farei bene forse a riconsiderare, e registro ancora una volta, e potrei fare un lungo elenco, l’ennesimo “problema” con i cosiddetti “amici”…“voce dal sen fuggita poi non richiamar non vale, non si trattien lo strale quando dall’arco uscì”,  Pietro Metastasio, Ipermetra, atto II, scena I”. Il Direttore Sanitario, Lindo Zarelli.

Più informazioni su