Seguici su

Cerca nel sito

Nidi, otto strutture abusive

Pace: ‘Troveremo insieme una soluzione per la regolarizzazione’

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono oltre 90 i bambini ospitati irregolarmente all’interno delle scuole materne paritarie del XIII Municipio. Nei controlli effettuati finora sulla metà delle 27 scuole materne paritarie autorizzate, i tecnici del Municipio hanno riscontrato che in otto strutture, tutte di Ostia, sono stati creati asili nido abusivi. Una media di oltre 11 bambini con meno di tre anni, alcuni dei quali di pochi mesi, ospitati in spazi non autorizzati e ben al di sotto dei requisiti previsti dalla normativa regionale che definisce un rapporto di un bambino ogni dieci mq. “Sono chiamati tutti a regolarizzarsi – dichiara l’assessore alla Scuola e ai Servizi sociali del Municipio XIII, Lodovico Pace – incontreremo martedì prossimo i gestori dei nidi non autorizzati e giovedì le famiglie dei bambini con le quali collaboreremo per trovare soluzioni di buon senso anche d’intesa con l’assessore comunale alle scuole Laura Marsilio”. I nidi abusivi ad oggi non sono stati chiusi. L’ipotesi e’ che venga data una proroga soprattutto per evitare disagi alle famiglie divise tra chi dichiarandosi ingannato dalla scuola sta cercando soluzioni alternative e chi consapevole della mancanza di autorizzazione vorrebbe comunque lasciare i figlio nella struttura più vicina a casa. “La nostra attenzione e’ massima per la tutela dell’infanzia – continua Pace – e in questi anni il Municipio ha fatto passi in avanti triplicando la disponibilità dei posti negli asili pubblici. Abbiamo superato l’obiettivo, posto dal Comune, della copertura del 33 per cento dei posti disponibili rispetto al numero complessivo dei bambini da zero a tre anni e siamo tra i pochi municipi ad esserci riusciti. L’impegno continuerà perché vogliamo dotarci di strutture che possano fornire un servizio di qualità così come prevede la legge. All’interno delle questione del doveroso impegno per la legalità è indispensabile fare il possibile soprattutto per le categorie più deboli come i bambini, gli anziani e i disabili. Proprio in virtù di questa scelta sono stati attivati gli opportuni controlli. Il XIII Municipio – conclude – non è istituzione indifferente, si fa carico delle proprie competenze e tenta di far migliorare il livello di vita a tutti i suoi cittadini”.

Più informazioni su