Seguici su

Cerca nel sito

‘La politica degli annunci è la tomba dello sviluppo di un territorio’

L’intervento del presidente dell’associazione Progetto Futuro, Mario Russo D’Auria

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ci sono cose che non possono passare sotto silenzio solo perché si ripetono sempre uguali. E una di queste è la politica degli annunci che l’Amministrazione comunale di Fiumicino fa ormai scientificamente prendendo in giro la gente. E questo, se non altro, va detto”.
A parlare è il presidente dell’associazione di cittadini Progetto Futuro, Mario Russo D’Auria. “Siamo ormai in inverno, e le promesse sono restate tali. Via Monte Cadria, tanto per fare un esempio, ma anche la riqualificazione del mercato coperto, la riqualificazione delle sponde su via Torre Clementina, la definitiva sistemazione di Villa Guglielmi. E poi ancora il raddoppio del ponte della Scafa, il nuovo ponte Due Giugno. L’elenco è lungo e potremmo proseguire, ma il punto non è questo. Resta una città agonizzante, con gravi problemi di lavoro, di traffico, di vivibilità, di sicurezza. Una città senza spazi per i giovani, senza luoghi d’aggregazione, senza la valorizzazione dei siti culturali esistenti, senza nemmeno spazi per gli animali.
“E mentre in Comune non si riesce a dare corpo alle aspettative della popolazione – prosegue Russo D’Auria – spesso non c’è spazio nemmeno per il dialogo con la gente, il territorio, le associazioni. I problemi restano tali, dai più piccoli ai più grandi, come quello dei comparti edilizi, gli ormai famosi B4a. Questa è Fiumicino, e questi sono i suoi governanti. Magari non cambierà nulla, ma almeno la gente ha il diritto di aver qualcuno che ricordi le scadenze e le promesse fatte. E’ un ruolo che svolgiamo proprio perché ogni giorno ci confrontiamo con decine e decine di persone. E tutte ci chiedono la stessa cosa: ma che fine hanno fatto le promesse? La domanda la giriamo ai consiglieri comunali!”.

Più informazioni su