Seguici su

Cerca nel sito

‘Attendiamo le motivazioni della scelta di Biselli’

Califano (Pd): ‘Ci aspettiamo anche le dimissioni dalla carica di vice presidente del Consiglio comunale’

Più informazioni su

Il Faro on line – “A titolo personale auguro a Biselli in bocca al lupo e buon lavoro ma mi viene anche da pensare che aveva ragione qualcuno quando asseriva che non sempre un buon sindacalista può divenire un buon politico”.
E’ quanto afferma Michela Califano (nella foto), segretario unione comunale del Pd di Fiumicino e consigliere comunale che spiega: “Fin dall’inizio del nostro breve percorso insieme nel Pd mi sono resa conto che Biselli è una persona che fa fatica a immedesimarsi negli organismi di partito che richiedono abnegazione, sacrificio di presenza nelle sezioni e nei circoli e costante opera di mediazione ed moderazione tra i componenti dei direttivi e gli organismi; cosa che avveniva specialmente in un partito come il nostro che era alla sua nascita ma che ha radici lontane e storie importanti come quella della Dc e dei Ds”.

“La sua candidatura – prosegue Califano – ci venne segnalata da amici regionali che all’epoca erano al governo della Pisana e quando lo incontrai fece capire chiaramente che dopo un lungo percorso nel sindacato aeroportuale aveva scelto di candidarsi nel nostro nuovo soggetto politico anche e sopratutto per contrapporsi alla linea politica decennale del governo di centrodestra che stava svendendo il comparto aeroportuale a lui tanto caro”.

“Mi auguro che Biselli martedì prossimo durante la conferenza oltre a comunicare le motivazioni che lo hanno portato alla scelta di questa nuova casacca sia altrettanto coerente con la sua idea di un nuovo inizio e quindi si dimetta da vice presidente del consiglio comunale incarico che ha potuto avere all’interno dell’aula consiliare di Fiumicino in nome e per conto del Pd che è risultato il primo partito di opposizione contrapposto alla giunta Canapini e alla sua coalizione che oggi risulta molto allargata tra chi lo ha appoggiato dall’inizio, chi è passato in corso d’opera e chi lo fa da dietro le quinte nascondendosi dietro dichiarazioni di fare ‘un’opposizione costruttiva e propositiva’ ma che in realtà è alla porta del sindaco ad aspettare cosa… solo loro lo sanno”.

Più informazioni su