Seguici su

Cerca nel sito

‘Potature, nessun danno per gli alberi’

Pericola: ‘Le fronde ostacolavano i marciapiedi impedendo il regolare transito dei pedoni’

Più informazioni su

Il Faro on line – In seguito all’esposto riguardante le operazioni di potatura effettuate in via Toscana, e con riferimento alle notizie apprese a mezzo stampa negli ultimi giorni, l’Assessore all’Ambiente Silvio Pietricola ritiene opportuno fare alcune precisazioni.
“Fermo restando che limitatamente al verde urbano non esistono leggi che regolamentino la materia, è il caso di specificare che le operazioni di potatura vengono effettuate secondo criteri di opportunità, al fine di risolvere problemi di verticalità e di ingombro – scongiurando così pericoli diretti per i cittadini – e per ragioni di decoro urbano. Nel caso specifico le fronde degli alberi ostacolavano i marciapiedi impedendo il regolare transito dei pedoni, e il fogliame che sarebbe caduto nel periodo autunnale avrebbe certamente ostruito le caditoie adibite alla regimentazione delle acque bianche. Tra l’altro, gli alberi non subiranno alcun danno dall’intervento di potatura poiché si approssima il periodo invernale, quando le piante sono in stasi e il numero dei potenziali portatori di attacchi e quindi il rischio di infezioni è basso. Naturalmente non è di fatto possibile praticare tutte le operazioni di potatura in pieno inverno, a causa della quantità di alberi presenti nell’area urbana, ed alcune operazioni devono essere avviate già nel periodo autunnale.
Gli interventi sono stati effettuati sulle chiome adulte riducendo complessivamente e armoniosamente le dimensioni, ma mantenendone inalterate le proporzioni ed evitando mutilazioni delle piante”.
“La potatura è stata eseguita poco meno di dieci giorni fa – e non agli inizi di ottobre, come erroneamente è stato scritto – dalla Cooperativa Aloe Vera, che per conto del Comune si occupa della gestione del verde urbano avendo vinto una regolare gara d’appalto. L’intervento, nel suo complesso, è stato sospeso solo per un paio di giorni esclusivamente per sopraggiunte precipitazioni e per motivi d’urgenza che hanno richiesto un intervento tempestivo del personale della Cooperativa in altre zone della città, al fine di prevenire il rischio di danni a cose e a persone.
Infine dalla verifica del frascame, raccolto in maniera differenziata per l’opportuno smaltimento, è risultato che nessun uccello aveva nidificato. Tale eventualità era infatti alquanto improbabile, considerato che gli uccelli nidificano tra la primavera e l’estate e non certamente in pieno autunno, come evidentemente non sanno i rappresentanti di Sinistra Ecologia e Libertà”.

Più informazioni su