Seguici su

Cerca nel sito

Partono i lavori per la nuova strada a San Liborio

Nunzi: 'Gettate le basi per completare le urbanizzazioni interne al Piano di Zona entro il prossimo Natale'

Più informazioni su

Il Faro on line – “A seguito dell’accordo raggiunto e del provvedimento approvato dalla giunta comunale sarà realizzata entro Natale la strada che collega via degli Orti di Santa Maria e via Francesco Navone”. Così interviene l’Assessore all’Urbanistica Mauro Nunzi, in merito al completamento delle opere di urbanizzazione interne al Piano di Zona di San Liborio.
Con l’accordo sottoscritto tra l’Assessorato all’Urbanistica, il Presidente del Consorzio del comparto A del Plu e la Cooperativa Fiamme Oro, ratificato dalla Giunta Comunale, sono state gettate la basi completare le opere di urbanizzazione interne al quartiere di San Liborio entro il prossimo Natale. Nei prossimi giorni il Consorzio darà inizio ai lavori di realizzazione del tratto stradale che collega via degli Orti di Santa Maria con via Navone che permetterà agli abitanti di raggiungere agevolmente la parte più a nord del quartiere ponendo così fine ad un problema annoso e tante volte dibattuto dagli abitanti di San Liborio. E’ stato così risolto anche il problema dei muri di recinzione dell’edificio della cooperativa Fiamme Oro che, per un errato posizionamento, ha sinora impedito la realizzazione un tratto stradale di vitale importanza per la vivibilità del quartiere. La prima parte dei lavori, quella finalizzata a garantire l’accesso al centro commerciale in via di realizzazione, dovrebbe concludersi entro il 20 novembre; inoltre, se si riuscirà a spostare entro breve la recinzione dell’edificio della Cooperativa Fiamme Oro, l’intero tratto stradale potrebbe essere completato prima rispetto al termine previsto.
“L’accordo raggiunto – commenta l’Assessore Nunzi – dimostra che l’Amministrazione Comunale è sempre stata ed è tutt’ora fortemente impegnata nella risoluzione dei problemi quotidiani dei cittadini, in particolare quelli dei quartieri periferici. E’ doveroso in questa sede ringraziare il Consorzio di San Liborio e gli abitanti dell’edificio di via degli Orti di Santa Maria per la disponibilità dimostrata. E’ un risultato importante, una fonte di soddisfazione peraltro personale, dal momento che sono stato direttamente impegnato, quando ero dirigente all’Ater, nella progettazione e nella direzione dei lavori del Piano di Zona di San Liborio e degli edifici di via Navone, via Labat e via Frezza”.

Più informazioni su