Seguici su

Cerca nel sito

Nettezza urbana, cambia la gestione a Ladispoli

la totalità dei dipendenti impiegati nel cantiere è stata assorbita dall'azienda

Più informazioni su

Il Faro on line – “In questi giorni abbiamo lavorato per garantire a Ladispoli sia la continuità della raccolta dei rifiuti che i posti di lavoro dei dipendenti di Ama Servizi impiegati nel cantiere della nostra città. Ora puntiamo ad una riqualificazione del servizio di igiene urbana”. Con queste parole il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta ha annunciato che da mercoledì 20 ottobre la raccolta dei rifiuti urbani, dopo la comunicazione di  Ama Servizi che  preannunciava di lasciare il cantiere della città balneare, sarà effettuata dall’azienda Massimi per un periodo di sei mesi, fino al 20 aprile 2011.
“Dopo numerosi incontri – ha proseguito Paliotta – con i sindacati di categoria la totalità dei dipendenti impiegati nel cantiere di Ladispoli è stata assorbita dall’azienda che è subentrata all’Ama Servizi. Per pochi altri, che erano stati dislocati in altri comuni, ci stiamo impegnando affinché si possano trovare soluzioni che garantiscano le stesse condizioni degli altri lavoratori. Con il passaggio a questa nuova azienda puntiamo ad un rilancio e potenziamento del servizio di igiene urbana a Ladispoli che in questi ultimi mesi, come l’Amministrazione comunale aveva più volte stigmatizzato e contestato all’Ama Servizi, era insoddisfacente. Il tutto, ovviamente, in attesa che venga espletata la nuova gara. Lo studio di fattibilità, presentato nei giorni scorsi dalla società Selleri incaricata di predisporre gli atti per l’individuazione del soggetto a cui affidare il servizio di nettezza urbana, è già andato in Commissione e prevede, tra l’altro, anche l’estensione graduale della differenziata in tutta la città”.

Più informazioni su