Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo debutto per Latitudine Teatro

A LAtina ‘Il volo della farfalla’. Opera tratta da un testo di mouawad

Più informazioni su

Il Faro on line – Latitudine Teatro torna a calcare le scene con una nuova produzione. Giovedì 21 ottobre, infatti, alle ore 21.15 presso la sede della compagnia (via Cisterna, 3 – Latina) debutterà “Il volo della farfalla”, tratto dal testo “John” di Wajdi Mouawad, con la regia di Stefano Furlan.

Due personaggi rinchiusi nelle rispettive ossessioni dolorose. Un giovane suicida e sua sorella, rincorrono ricordi e confessano paure e incubi legati al mondo dell’infanzia.
Dove comincia la storia? Come riprendersi dalla fine dell’infanzia?
Interrogativi che tagliano la coscienza e affogano il respiro dei personaggi in un crescendo di domande alle quali non è più possibile dare una risposta. Il tempo è bloccato, nello spazio indefinito di una scena che ospita il rimorso di Jeanne, colpevole di non aver capito,  e il pericoloso senso di inadeguatezza di John. Entrambi in bilico sull’ultimo gradino di una scala con lo sguardo aperto su cadaveri che fioriscono per il troppo dolore. L’ultimo grido spegne il ricordo e con lui le parole forsennate di un condannato a morte.

Lo spettacolo, che replicherà anche il 22, 23 e 24 ottobre, è illuminato da un disegno luci di grande suggestione, realizzato da Gianluca Cappelletti, light designer pontino, attualmente impegnato a Singapore con lo spettacolo “Le città visibili” per la regia di Giorgio Barberio Corsetti.

Latitudine Teatro apre, quindi, ampi spazi di collaborazione con le maestranze del nostro territorio e non solo in occasione di questo spettacolo ma anche per un altro progetto dal titolo “D.N.A.”, che si realizzerà all’inizio dell’anno prossimo. La compagnia, infatti, sta collaborando con i Modulo Project, il cui campo d’azione è la danza. Sono ballerini di Latina che mostrano una particolare attenzione per le nuove forme comunicative provenienti da poli magnetici come New York, Los Angeles e Tokyo e fondono le forme metropolitane dell’hype con movenze più accademiche affiancando a questo, aspetti più commerciali come l’house o il video dance. Hanno all’attivo collaborazioni per videoclip con nomi del calibro di Tiziano Ferro, Meg, Coolio, Raf, Fabrizio Moro, Biagio Antonacci e tanti altri. Una realtà, la loro, che si è distinta negli anni per il successo riscontrato nel mondo dello spettacolo e dell’entertainment.

Tornando allo spettacolo, a far vivere sulla scena i due personaggi sono Morris Sarra e Michela Sarno. Scene e costumi di Gabriella Morgagni e Davide Molino. Distribuzione di Marianna Cozzuto. Fotografo di scena Maurizio Di Pietro.

La sala ospita 50 spettatori pertanto è consigliata la prenotazione ai numeri 333.2854651 e 0773.1761425 oppure tramite e-mail info@latitudineteatro.it.

Più informazioni su