Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, giro di vite contro i falsi invalidi

Da novembre tutti gli automobilisti saranno tenuti a pagare il ticket per parcheggiare sulle strisce blu

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dal monitoraggio quotidiano effettuato in questi ultimi due mesi abbiamo accertato che il malcostume di esporre impropriamente il contrassegno per i disabili per parcheggiare sugli stalli blu non è cambiato”. Con queste parole il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta ha annunciato l’ordinanza con la quale si stabilisce che a partire dal prossimo 1 novembre anche i veicoli al servizio di persone invalide saranno tenuti all’obbligo del pagamento del ticket per parcheggiare sulle strisce blu.
“Quanto rilevato dalla Polizia Locale – ha proseguito Paliotta – ha evidenziato che, nonostante l’opera di sensibilizzazione intrapresa dall’Amministrazione comunale e dai sindacati di categoria, gli stalli dei parcheggi a pagamento continuano ad essere utilizzati per oltre il 40% da mezzi di persone che espongono l’apposita autorizzazione rilasciata ai disabili. Da ulteriori accertamenti dei Vigili è emerso, però, che nella quasi totalità dei casi questi permessi sono stati usati impropriamente: sono state eseguite delle fotocopie a colori del contrassegno o il contrassegno è stato usato senza il disabile a bordo. E’ importante, inoltre sottolineare che a Ladispoli nelle aree interessate dal parcheggio a pagamento gli stalli riservati per la sosta di persone invalide sono anche di più rispetto a quanto stabilito dalla norma”.
L’ordinanza prevede però delle particolari agevolazioni. “I titolari del contrassegno invalidi – ha detto il maggiore della Polizia Locale e responsabile del settore viabilità, Danilo Virgili – a cui l’autorità sanitaria ha riconosciuto un’invalidità totale e permanente con deambulazione sensibilmente ridotta e sono in possesso di una patente di guida valida, possono presentare, entro il 31 ottobre, una domanda per l’esenzione al pagamento per la sosta sui parcheggi blu nel territorio comunale. Possono presentare la stessa istanza i genitori o i tutori di minori che siano impossibilitati a deambulare senza l’ausilio di una carrozzina per disabili con l’aiuto di un accompagnatore. Il requisito indispensabile è essere residenti nel comune di Ladispoli”.
La domanda per la richiesta di esenzione del pagamento delle strisce blu deve essere presentata presso Comando di Polizia Locale Ladispoli Servizio 1° Area 2. Per maggiori informazioni www.comune.ladispoli.roma.it  

Più informazioni su