Seguici su

Cerca nel sito

‘Biodiversamente’ al Parco Nazionale

Proseguono gli appuntamenti dell'iniziativa Wwf

Più informazioni su

Il Faro on line – Prosegue al Parco Nazionale del Circeo  “BIODIVERSAMENTE”, iniziativa  WWF volta a far scoprire la biodiversità attraverso un’apertura speciale di musei di scienze naturali, orti e giardini botanici, aree particolari nei parchi e nelle riserve. L’iniziative si svolge in contemporanea alla conferenza mondiale sulla biodiversità attualmente in corso a Nagoja in Giappone.


Domani, domenica 24 ottobre,  si svolgerà nel cuore della Foresta l’ultima delle visite organizzate presso il Parco Nazionale del Circeo. L’appuntamento è per le 10,30 a Cerasella (ingresso dalla Via Pontina) da cui partirà un’escursione svolta in collaborazione con il Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza di Roma. A guidare l’escursione, che durerà circa 2,30, sarà il Dott. Riccardo Copiz,  grande  conoscitore degli ambienti naturali del Parco e stretto collaboratore del Prof. Carlo Blasi che del Dipartimento di Biologia Ambientale è il Direttore.


Con i suoi circa 3.300 la Foresta del Circeo rappresenta il più importante e vasto esempio di foresta planiziaria, cioè di pianura, oggi rimasto in Italia. In particolare la Foresta del Circeo rappresenta un punto d’incontra tra specie continentali,  tra cui ad esempio i cerri e la farnie, e specie mediterranee come le sughere e i lecci.  L’escursione oltre ad illustrare le caratteristiche di questo speciale ecosistema, illustrando l’enorme varietà di specie vegetali presenti, consentirà di vedere anche le cosiddette “piscine”, sono le “piscine”,  cioè  aree ancora paludose che in mezzo agli alberi si formano nei periodi autunnali ed invernali.


La Foresta del Circeo, salvata nel 1934 grazie all’istituzione Parco Nazionale,  è oggi anche un Sito d’Importanza Comunitaria ai sensi della Direttiva Habitat dell’Unione Europea ed è stata dichiarata dall’UNESCO quale Riserva della Biosfera.

Più informazioni su