Seguici su

Cerca nel sito

Gita vietata per bimbi disabili, problema risolto

L’intervento del sindaco Eufemi sollecitato da mamme e insegnanti

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ rientrata la protesta dei genitori dei bambini diversamente abili i quali, stando a quanto comunicato dalle maestre della scuola Nuova Florida, “non potevano essere portati in gita didattica, per mancanza del personale di sostegno”. Grande stupore delle mamme,  che si sentivano tradite dal dirigente scolastico, tra l’altro sindaco di Ardea, che fino alla comunicazione del divieto aveva sempre dimostrato sensibilità nei confronti dei bambini diversamente abili e delle loro famiglie”. Il caso  increscioso e discriminante che stava per essere attuato, lunedì 25, in danno dei bambini diversamente abili della scuola Nuova Florida fu portato alla ribalta facendo pubblicare la notizia addirittura sul quotidiano on line della Repubblica pagina della provincia, (ripreso subito da altri siti) da una mamma di un bambino con sindrome di down, tra l’altro presidente di una delle maggiori associazione onlus, quale “La Tartaruga” Associazione bambini – ragazzi diversamente abili con sede ad Ardea, che conta tra i suoi iscritti e sostenitori oltre cento soci.


Mamme e presidente dell’associazione si sono mosse per portare a conoscenza del sindaco Eufemi-preside e alle istituzioni. Secondo assessori all’istruzione e servizi sociali, avvertiti dai genitori, il tutto era dovuto a disposizioni della direzione e che loro nulla potevano.  Il divieto è stato in essere fino a quando, questa mattina il sindaco di Ardea Carlo Eufemi, è venuto a conoscenza del fatto tramite i giornali. Il sindaco che, come ha avuto modo di dire non ne era a conoscenza, in quanto il divieto è per il personale non qualificato come per esempio i bidelli. Certamente un malinteso che ancora una volta, ha messo ingiustamente stando ai fatti, il sindaco che è anche dirigente scolastico ad interim, in una posizione scomoda, lasciando allibiti quanti lo conoscono per una persona sensibile a certe problematiche. Eufemi, ha subito risolto il malinteso, malgrado  il giorno festivo non smentendo il vox populi “che quando Eufemi vuole risolvere ci riesce egregiamente”. La protesta è rientrata, ed ancora una volta il sindaco ha dimostrato sensibile ai problemi dei bambini. Il presidente dell’associazione la Tartaruga ricorda che fu proprio lui ad inaugurare la sede dell’associazione con tanto di taglio di nastro entrando nella sede, tenendo per mano lo stesso figlio Fabio. Il presidente ringrazia i giornalisti che si sono interessati del caso, l’addetto stampa del comune di Ardea, e soprattutto il sindaco Carlo Eufemi  per l’impegno profuso per la risoluzione rapida del “malinteso”. Un malinteso chiarito, che comunque ha risolto per sempre il problema delle gite scolastiche e didattiche nel comune di Ardea.
Luigi Centore   

Più informazioni su