Seguici su

Cerca nel sito

Formia Servizi, il sindaco Forte incontra il giudice Lollo

‘ho ribadito la necessità che venga riconsegnato il parcheggio della Stazione al Comune’

Più informazioni su

Il Faro on line – Sulla vicenda del fallimento della Formia Servizi il sindaco Forte – accompagnato dall’assessore al bilancio e alle  partecipate Raffaele Manna, dal segretario generale avvocato Pasquale Russo e dal dirigente dell’avvocatura Domenico Di Russo –  ha incontrato a Latina il giudice delegato della sezione fallimenti dottor Antonio Lollo. All’incontro era presente anche il curatore fallimentare avvocato Giammarco Navarra.
“E’ stato un incontro positivo e cordiale  – ha dichiarato il sindaco –  nel corso del quale abbiamo potuto constatare ed apprezzare l’attenzione che il giudice Lollo attribuisce alle problematiche legate all’interesse pubblico della sosta nella nostra città”.
“In questo contesto – spiega Forte – ho ribadito la necessità – peraltro già avanzata con lettera raccomandata al curatore fallimentare – che venga riconsegnato il parcheggio della Stazione al Comune,  in quanto  la concessione rilasciata alla Formia Servizi, scaduta il 31 marzo 2009,  non era stata successivamente rinnovata. Alla luce del mancato rinnovo delle concessioni, la Formia Servizi in fallimento oggi detiene senza titolo un parcheggio dove rimane sospesa l’attività di gestione determinando in tal modo un grave danno per tutta la mobilità pendolare. Il giudice Lollo ha preso atto delle mie richieste e convenuto sul fatto che il parcheggio FS debba essere escluso dalla massa fallimentare e riconsegnato al più presto al Comune, in modo da consentire alla mobilità pendolare la fruizione della relativa sosta. L’interesse pubblico deve prevalere su tutte le altre questioni inerenti la  vicenda fallimentare. La chiusura di quel parcheggio – ha affermato il sindaco –  sta causando una criticità quotidiana, non più gestibile, con ricadute negative  sulla viabilità del centro città e sulla sosta in area stazione e strade adiacenti. La sosta selvaggia delle auto penalizza soprattutto il trasporto e le manovre dei bus di linea del Cotral. Riaprire il parcheggio ferroviario significa risolvere tutti questi problemi e  quindi eliminare uno stato di emergenza e sofferenza  urbana non più tollerabile”.
Per quanto concerne  la gestione delle strisce blu sulle piazze e strade cittadine il sindaco Forte si è riservato di valutare nel merito un’eventuale proposta avanzata dal curatore fallimentare in ordine alla “attivazione della procedura dell’esercizio provvisorio”.

Più informazioni su