Seguici su

Cerca nel sito

Case popolari, consegnate le assegnazioni

Il sindaco Mazzola: ‘Premiato il grande lavoro dell’Amministrazione’

Più informazioni su

Il Faro on line – Grande festa per le famiglie aventi diritto alle case popolari di via Madre Teresa di Calcutta (quartiere PEEP). Il Comune di Tarquinia ha consegnato il 27 ottobre le lettere di assegnazione dei trenta appartamenti. Premiato il lavoro del sindaco Mauro Mazzola, dell’assessore ai Servizi Sociali Enrico Leoni e della Giunta, che hanno scritto la parola fine su una vicenda protrattasi per molti anni. “E’ una risposta concreta al problema dell’emergenza abitativa e un nuovo punto del programma politico raggiunto. – afferma il primo cittadino – Un segnale tangibile dell’impegno dell’Amministrazione per far fronte alla crisi economica e sostenere le fasce della popolazione più deboli. Si sta inoltre lavorando a un piano casa che possa portare in breve tempo alla realizzazione di nuove aree di espansione per l’edilizia agevolata”. Le abitazioni hanno una superficie media variabile: dalle più piccole destinate a famiglie di una o due persone a quelle più grandi in grado di ospitare nuclei famigliari di oltre quattro componenti. “Il Comune è il primo ente che il cittadino incontra nei suoi rapporti con le istituzioni e si deve far carico dei problemi e cercare di risolverli. – dichiara l’assessore Leoni – Le case sono state date in modo trasparente e a chi ne aveva veramente necessità e ciò dimostra come l’Amministrazione ponga particolare attenzione alle tematiche sociali”. La questione delle palazzine ATER inizia a metà degli anni Novanta. In seguito una serie di vicissitudini riguardanti le imprese edili incaricate di costruire gli edifici portò al fermo dei lavori. L’impasse si protrasse fino all’insediamento nel 2007 dell’Amministrazione Mazzola, che affrontò immediatamente la problematica. Dopo l’approvazione del nuovo regolamento per l’assegnazione degli alloggi popolari all’inizio del 2008, il Comune instaurò una proficua collaborazione con il presidente delle ATER Enrico Panunzi e il direttore Ugo Gigli, la quale ha permesso di far riaprire il cantiere per il completamento degli immobili. Oggi, questo importantissimo traguardo.

Più informazioni su