Seguici su

Cerca nel sito

Il Latina batte l’Isola Liri

Vittoria per i nerazzurri dopo un match conteso

Più informazioni su

Il Faro on line – Il primo sussulto ha il nome di Polani: l’attaccante nerazzurro non inquadra la porta con un destro dal limite. Al 9’ il Latina passa in vantaggio con il solito Tortolano: Berardi trova la profondità, Polani spizza quanto basta per servire l’accorrente Tortolano che, raccoglie l’invito, sfonda centralmente senza trovare l’opposizione dei biancorossi e infila Iannarilli con un preciso piatto destro, indirizzato nell’angolino basso alla sinistra del portiere ospite. Due minuti dopo Cinelli spalle alle porta appoggia dietro per Merito: il sinistro non è il piede preferito dal colombiano e si riprende con un fallo di fondo. Poi il match entra in un periodo di calma, ma soltanto apparente perché a sorpresa arriva il pareggio dell’Isola Liri: punizione dalla trequarti di Carboni, Paolacci anticipa tutti e con un preciso colpo di testa sul primo palo firma il pareggio (1-1), interrompendo l’imbattibilità di Martinuzzi dopo 395 minuti. La reazione del Latina al gol subìto non arriva: i nerazzurri esercitano un costante possesso palla cercando di trovare quegli spazi che l’Isola Liri, disposta con tutti i suoi giocatori dietro la linea della palla, non concede. Al 31’ la punizione di Giannusa è debole e centrale, al 35’ il destro di Cafiero termina altissimo sopra la traversa. Si val riposo sul risultato di 1-1.
La ripresa parte con il Latina in avanti: i nerazzurri si rendono pericolosi al 7’, con Merito che non riesce a trovare la stoccata vincente a due metri dalla linea di porta: i nerazzurri protestano per un presunto fallo di mano di un difensore biancorosso, ma il direttore di gara dice che si può proseguire. Al 13’ buono spunto di Cinelli: il talento di Sabaudia salta l’avversario diretto ma si fa anticipare in uscita da Iannarilli. Al 18’ ancora Cinelli pericoloso: l’attaccante nerazzurro, servito da Berardi sulla sinistra, rientra sul destro e indirizza la palla sul palo lungo, ma trova Paolacci che si salva in angolo. Al 25’ il Latina ha la grossa occasione per tornare in vantaggio: Sperati strattona vistosamente Polani in area biancorossa e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta lo stesso Polani che si fa ipnotizzare da Iannarilli: il portiere biancorosso si distende sulla sua destra e salva l’Isola Liri. Si continua a giocare ad una porta e al 32’ il Latina trova il meritato nuovo vantaggio: angolo dalla destra di Tortolano, Chiavaro stacca in modo imperioso e infila Iannarilli con un colpo di testa imparabile. 
LATINA-ISOLA LIRI
Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano, Tortolano (41’ st Ricciardi), Chiavaro, Farina, Merito (9’ st Ruiz), Berardi, Polani, Giannusa, Cinelli (19’ st Martinez). A disp.: Gaudino, Koné, Gasperini, Mancosu. All.: Sanderra
Isola Liri: Iannarilli, Mallardi, Sperati, Mucciarelli, Costanzo, Paolacci, Falco (41’ st Terrazzino), Raffaello, Caira (28’ st Vigliotti), Carboni, Zappacosta (17’ st De Matteis). A disp.: Fiorini, Romano, Ferrara, Conte. All.: Grossi
Arbitro: Romani di Modena. Assistenti: Parisse di Avezzano e Abruzzese di Foggia
Note – Al 25’ st Iannarilli para un calcio di rigore a Polani
Ammoniti: Berardi, Cafiero, Raffaello, Sperati, Falco,
Marcatori: 9’ Tortolano, 25’ Paolacci, 32’ st Chiavaro

Più informazioni su