Seguici su

Cerca nel sito

L’Andreoli corsara in tre set

Vittoria per 3 a 0 per la trasferta a Castellana

Più informazioni su

Il Faro on line – Di più non si poteva chiedere all’Andreoli nella difficile trasferta di Castellana Grotte. Un tre a zero con i pontini sempre in vantaggio per tutta la gara. Gli uomini di Medei hanno espresso un gioco concreto e subito poco niente da parte dei locali che alla fine hanno fatto solo otto break. Percentuali altissime per tutti gli schiacciatori biancoblu, Kohut chiude con il 93% in attacco (14 su 15 pallone messi a terra) e 4 muri. Si ritorna a Latina con tre punti pesanti per la classifica e per il morale. Primo set con i pontini che allungano subito di quattro lunghezze (1-5), i locali accorciano le distanze sul 13-14, ma Kohut e Starovic costringono Lattari a chiamare tempo e l’Andreoli chiude con un finale in crescendo sul 20-25. Secondo set fotocopia del primo con l’Andreoli che allunga 8-12 si fa riprendere sul 14-15 e sul finale stacca gli avversari grazie ai muri di Kohut (8 punti nel set e 100% in attacco) sul 20-25. Terzo set ancora con l’Andreoli subito avanti 4-9, ma questa volta non si fa riprendere e allunga nel finale concludendo 19-25 il set e la partita. Gara che ha fatto vedere scambi spettacolari con le due squadre molto attente in difesa. Molti i tifosi della Top Volley presenti al PalaGrotte, mezza tribuna a inneggiare l’Andreoli Latina.


Medei ha tenuto a riposo Spairani per un leggero risentimento al ginocchio durante la fase di riscaldamento, propone Sottile in regia e Starovic opposto, Kohut e Gitto centrali, Kovacevic e Vujevic schiacciatori e Pieri libero. Il brasiliano Lattari risponde con Falaschi al palleggio ed Evandro opposto, Cozzi e Rak al centro, Gallotta e Rodriguez di banda, Cicola libero. Starovic, un errore di Evandro e un ace di Kovacevic portano l’Andreoli sull’1-5. Un muro di Evandro e Rodriguez accorciano le distanze sul 6-7. Errore di Cozzi (7-10) seguito da uno di Starovic (9-11) poi Cozzi per il 13-14 per il 14-16 nel secondo tempo tecnico. Battuta insidiosa di Starovic che Kohut chiude di prima intenzione 15-18 e Lattari chiede tempo. Si riprende con un primo tempo ancora dello slovacco (15-19), un break per parte e Lattari sul 19-23 chiama tempo. Si riprende con un muro di Kovacevic (19-24), il set si chiude con Starovic sul 20-25. Secondo set con sestetti invariati che si apre con un primo tempo di Kohut (0-2), errore di Vujevic (2-2), Rodriguez (4-6), Evandro (8-11) e Gallotta (8-12) costringono Lattari a chiamare tempo. Azione spettacolare ricca di difese si conclude con un muro di Rodriguez (14-15). Muro di Kohut e contrattacco di Starovic per il 15-19 e Lattari ferma di nuovo il gioco. Si riprende con un errore di Evandro (15-20) subito sostituito da Milushev. Ancora un muro di Kohut (16-22), risponde sempre a muro Falaschi (19-23), il set si chiude con un attacco di Vujevic sul 20-25. Terzo set con il bulgaro in campo e i pontini iniziano bene con un ace di Starovic, Kovacevic in battuta prima costringe all’errore gli avversari (2-4) e poi mette a segno un ace (2-5) , quindi è la volta di Vujevic per il 4-8 e dopo il tempo tecnico contrattacca per il 4-9. Sul 5-10 dentro Dvoranen per Gallotta. Milushev contrattacca il 7-10 e Medei chiama subito tempo. Serie di cambi palla fino all’errore di Rodriguez (15-20), dentro Giombini e poi Nonne e sul 18-23 Lattari chiama tempo. La gara si chiude con Vujevic che sfrutta una ricezione sbagliata dopo un servizio di Sottile sul 19-25.


Giampaolo Medei: “Veramente una buona partita. A parte il fondamentale della battuta che non sono soddisfatto, gli altri fondamentali sono andati molto bene. Abbiamo fatto dei progressi nel reparto muro-difesa. Sono tre punti importantissimi che danno morale alla squadra e ci fanno lavorare in maniera più serena”.


Carmelo Gitto: “abbiamo fatto una bella gara soprattutto a muro e difesa. Siamo stati poco incisivi in battuta e in questo fondamentale abbiamo grossi margini di crescita. Ma lÂ’importante era portare a casa i tre punti. Sono molto soddisfatto della mia prova e quella dei miei compagni”. 


Presedente Gianrio Falivene: “Ho visto una grande gara di Kohut e Kovacevic. Peccato per le troppe battute sbagliate. Abbiamo 4 punti più dello scorso anno dopo due giornate e credo che sia la cosa più importante”.


D.G. Roberto Rondoni: “Ringraziamo i tifosi che hanno fatto un gran tifo e si sentivano più di quelli di Castellana, hanno cantato e suonato per tutta la gara. È importante la vittoria di Modena su Treviso che da più valore al punto conquistato nella prima di campionato”.


D.S. Candido Grande: “Vittoria importante in un campo difficile, dove la squadra ha girato al meglio anche se credo che abbiamo margini di miglioramento”. 


BccNep Castellana Grotte-Andreoli Latina 0-3 (20-25, 20-25, 19-25) 
BccNep Castellana Grotte: Rodriguez 8, Cozzi 3, Evandro 6, Gallotta 8, Rak 3, Falaschi 5; Cicola (L), Milushev 11, Dvoranen. N.e. Pagano, Guglielmi (L), Patriarca, Torre. All. Lattari
Andreoli Latina: Gitto 4, Starovic 10, Kovacevic 15, Kohut 18, Sottile 1, Vujevic 10; Pieri (L), Giombini, Nonne. N.e. Popelka, Spairani, Labardi. All. Medei
Arbitri: Santi, Sampaolo
Castellana: Battute vincenti 0, sbagliate 8, muri 2, errori 15, attacco 48%.
Latina: bv 4, bs 17, m 8, e 18, a 61%.
MVP Kohut

Più informazioni su