Seguici su

Cerca nel sito

“Disabili: creare percorsi di inserimento al lavoro”

Venerdì la conferenza organizzata dall'assessore alle Politiche Sociali

Più informazioni su

Il Faro on line – Pomezia è una città in forte espansione nella quale restano ancora irrisolti alcuni nodi critici per favorire la partecipazione dei cittadini più svantaggiati al lavoro e alla crescita del territorio. Un dato che risulta evidente nel caso della disabilità. Al 2009 i cittadini con disabilità iscritti al Centro per L’Impiego e residenti nella città di Pomezia ammontavano a 814 (334 maschi e 480 femmine). Benché gli strumenti normativi obblighino le imprese a un’assunzione mirata, tenendo conto delle abilità complessive della persona e delle mansioni lavorative da svolgere, si è ancora lontani da un pieno rispetto della legge. E’ compito delle amministrazioni tuttavia continuare a promuovere tutte quelle iniziative in grado di facilitare l’incontro domanda/offerta affrontando il problema sotto il profilo informativo, dell’orientamento della persona o dell’azienda agli uffici competenti, della diffusione delle opportunità riscontrate sul territorio, della costruzione e del consolidamento delle reti più efficaci a sostegno dell’inclusione.
Proprio a tale scopo l’Assessorato alle Politiche Sociali e il Consorzio sociale COIN presentarono un progetto alla Regione Lazio che consentisse di creare “percorsi di inserimento ed orientamento per disabili”. Un progetto cui l’ente regionale ha dato il via libera.
Si prevede dunque la costruzione e l’avvio di uno sportello di informazione e orientamento per i cittadini del Comune di Pomezia, che sia di raccordo tra la domanda riscontrata in termini di occupazione per le persone disabili e i servizi e gli enti più competenti (CPI di Pomezia, Associazionismo, Cooperazione sociale di inserimento lavorativo, CFP), per colmare il gap informativo tutt’ora esistente a livello Comunale, per potenziare la rete dei soggetti a sostegno del cittadino disabile in cerca di occupazione. La proposta si articola su un doppio livello integrato di intervento: prevede da un lato l’attivazione di uno Sportello informativo, dall’altro una misura sperimentale di accompagnamento al lavoro per un gruppo di 13 cittadini disoccupati disabili di Pomezia (di cui 7 dovranno essere donne), all’interno delle imprese sociali aderenti al Consorzio Sociale COIN.
Per presentare il progetto venerdì 8 aprile alle ore 11.30 presso la sala conferenze della biblioteca comunale di Pomezia si terrà una conferenza stampa a cui interverranno l’Assessore Anna Mirarchi, il Sindaco Enrico De Fusco, il Presidente del Consorzio sociale COIN Maurizio Marotta e Lucia Martinez, responsabile del progetto per lo stesso Consorzio

Più informazioni su