Seguici su

Cerca nel sito

“L’economia del mare e’ prima di tutto formazione mirata”

Zezza: “Il settore nautico è alla continua ricerca di professionalità marittime”

Più informazioni su

Il Faro on line – Prosegue il viaggio verso l’avvio dell’edizione 2011 dello Yacht Med Festival, in programma a Gaeta dal 12 al 17 aprile. Al centro del dibattito l’Economia del Mare, quale nuova frontiera di sviluppo dell’intero comprensorio regionale. Intorno ad essa ruotano settori e competenze integrate in una rete che comprende territori, istituzioni e imprese.
“La Regione Lazio” ha sottolineato il Presidente della Camera di Commercio di Latina e Vicepresidente Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola “ha quest’anno deciso di sostenere con forza la nostra manifestazione, dimostrando di aver colto l’importanza di questa sfida comune lanciata a tutto il Mediterraneo. Lo Yacht Med Festival vuole mettere insieme e al tempo stesso in vetrina settori di punta dell’economia regionale, quali nautica, turismo balneare, portualità commerciale e turistica, pesca, artigianato, agricoltura e produzioni tipiche, trasporti, servizi, logistica, ambiente e cultura. A tutto questo si lega però un unico tema fondamentale, quello della formazione e dell’occupazione, intorno al quale stiamo costruendo partnership istituzionali volte alla valorizzazione della cultura del mare e alla riqualificazione dei suoi mestieri”.

E’ in questo quadro che si inserisce la partecipazione dell’Assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio Mariella Zezza (nella foto).

“Il settore della nautica nella nostra Regione” ha dichiarato l’Assessore Zezza “è alla continua ricerca di professionalità marittime specializzate che rappresentano un’opportunità concreta per i tanti giovani che ambiscono ad una occupazione certa e di qualità. Per questo intendiamo investire sempre di più sulla formazione partendo, prima Regione in Italia, già dagli studenti delle scuole medie con percorsi mirati di orientamento.
In questo settore appare ancora più evidente la difficoltà di far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro, proprio perché non si sono tenute nella giusta considerazione figure professionali che invece possono garantire redditi elevati e lavori stabili. Per questo investiremo risorse aggiuntive per la formazione nelle tante specializzazioni dei mestieri del mare, in linea con gli interventi regionali a sostegno dell’intero comparto. L’esempio più evidente è rappresentato dagli Istituti Nautici della nostra Regione che grazie ad un ciclo di studi altamente qualificato sono tra i serbatoi più ricercati di professionalità marittime, di cui il mercato del lavoro fa continua richiesta.

Solo nel Lazio mancano migliaia di meccanici, manutentori, ufficiali di macchina e di navigazione e tante altre figure professionali da impiegare nell’ambito delle costruzioni navali e della navigazione civile, commerciale e militare. Senza considerare che il mare, con le sue coste e le sue splendide isole, è una delle principali attrattive turistiche regionali, oltre che una voce rilevante per i trasporti e la mobilità. La Regione Lazio, si è dotata, prima in Italia e in Europa, del Libro Bianco Lazio 2020, piano strategico regionale per il rafforzamento del mercato del lavoro che declina le linee guida europee per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Si tratta di un importante strumento nell’individuazione dei settori strategici, tra questi sicuramente emergono la nautica e gli altri ambiti dell’Economia del Mare, con un occhio particolare verso l’ambiente e uno sviluppo che sia sostenibile e eco-compatibile”.

L’Assessore al Lavoro e Formazione della Regione Lazio Mariella Zezza sarà presente al convegno dal titolo: “Greenitaly – La nautica italiana: reti, territori, sostenibilità” che si terrà venerdì 15 aprile alle ore 16.00 presso il Palazzo de Vio a Gaeta, durante lo Yacht Med Festival.

Più informazioni su