Seguici su

Cerca nel sito

Arrestato tunisino che aiutava i connazionali a fuggire

Il 27enne è estraneo alla comunità ospitata nella Caserma

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo i primi due giorni di permanenza presso la struttura allestita per la dimora dei cittadini tunisini, alcuni stranieri approfittando della notte si sono allontanati. Grazie all’attività di controllo del territorio garantita con il concorso delle pattuglie della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza tutti sono stati rintracciati e ricondotti presso la caserma De Carolis. Ulteriori tentativi di scavalcamento sono stati sventati da personale preposto alla vigilanza del sito. La Polizia di Stato ha arrestato nelle scorse ore un cittadino tunisino di 27 anni, estraneo alla comunità ospitata nella Caserma, in quanto sorpreso a poca distanza dal perimetro dell’immobile mentre trasportava a bordo della propria auto alcuni alloggiati che tentavano di allontanarsi. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nel corso della perquisizione in macchina gli agenti hanno rinvenuto alcune cartine di Civitavecchia e della Caserma De Carolis scaricate da internet, oltre ad una noccoliere ed una mazza di legno. La Croce Rossa sta provvedendo alla somministrazione dei pasti e degli altri generi di conforto. mentre altre tre persone sono state ricoverate presso il presidio ospedaliero di zona.
L’arrivo dei 640 cittadini tunisini provenienti da Lampedusa ha fatto registrare una non comune sinergia tra Prefettura, Questura, Comune, Autorità Portuale e tutti gli altri Enti che sono stati chiamati a dare un contributo all’allestimento della struttura adibita a dimora dei cittadini extracomunitari. In meno di 48 ore lo sforzo comune prodotto ha consentito di realizzare una struttura in grado di garantire l’assistenza agli alloggiati. L’azione coordinata ed integrata dei Vigili del Fuoco, del Commissariato di Civitavecchia, della Zona TLC Lazio della Polizia di Stato e dei servizi tecnici del Comune ha fatto sì che la Caserma De Carolis, in disuso, fosse ripristinata in poche ore in condizioni di piena funzionalità anche sotto il profilo della erogazione dei servizi essenziali di acqua e luce.

Più informazioni su