Seguici su

Cerca nel sito

Sconfitta fuori casa per la Benacquista

Il centro auto ford molfetta ha la meglio sulla squadra di Latina

Più informazioni su

Il Faro on line – Una sconfitta pesante, ma fortunatamente indolore per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, che deve ringraziare, e non poco, Agrigento, capace di vincere ad Anagni e di tenere il discorso sesto posto e play out tutto ancora in ballo, con una ressa a 28 punti che potrebbe giovare e non poco alla formazione pontina. Resta il fatto, però, che lo sciagurato ultimo quarto di gioco (30-9) giocato da Ruini e compagni, non solo lascia pensare, ma resta fortemente preoccupante in chiave futura. E dire che questa sera, domenica 9 aprile, la Benacquista era partita davvero bene, riuscendo a giocare quella pallacanestro che in molte gare le aveva dato la possibilità di poter competere alla pari con tutte le squadre di questo campionato. Nel primo quarto di gioco si segnava poco, ma alla fine i biancazzurri di Polidori riuscivano, comunque, a portare a casa il parziale con il punteggio di 14-17. Il tutto nonostante l’avvio veemente dei padroni di casa che, pronti via, mettevano subito un parziale di 4-0. La musica non cambiava nemmeno nel secondo quarto di gioco, con la Benacquista pronta a rintuzzare le sfuriate offensive dei pugliesi, che con un Rugolo in grande spolvero, provava a restare in scia della formazione pontina. Dove un Rossetti davvero tuttofare, faceva la differenza con la propria dinamicità. Stessa cosa per un motivatissimo Fattori, caricato a dovere dall’essere rimasto in disparte per tante domeniche. E così anche nel secondo quarto di gioco la Benacquista finiva per mettere il naso avanti, andando negli spogliatoi in vantaggio di sei lunghezze: 31-37. E dagli stessi, usciva fuori una Benacquista caricata a dovere e pronta a respingere ogni singolo attacco della squadra pugliese. Morale della favola, Latina riusciva non solo a controllare a suo piacimento il match, ma anche ad imprimere alla gara una sferzata importante. Il tutto grazie soprattutto ai piccoli, con Ruini e lo stesso Ferrarese a siglare punti importanti nel terzo quarto di gioco. La Benacquista iniziava l’ultimo periodo in vantaggio di dodici lunghezze: 41-53. Qui, però, succedeva l’incredibile. Latina spariva dal parquet dando il via libera alla squadra di casa. All’inizio dell’ultimo quarto di gioco ecco il solito black-out. Latina, nei primi quattro minuti di gioco, subiva un parziale di 10-0 dai padroni di casa. A fermare la preoccupante emorragia, il solito Rossetti, ma un canestro di Maggi, al 5’, riportava in vantaggio il Molfetta: 15-2 di un parziale a dir poco devastante. E la musica non cambiava affatto. Perché Molfetta, complice una “bomba” di Rugolo, andava avanti anche di sei punti (61-55) portando il pesante parziale sul 20-2. La Benacquista provava a reagire, ma il vantaggio accumulato in questo a dir poco disastroso ultimo quarto di gioco veniva amministrato molto bene da Molfetta, nonostante la verve finale di Fattori e Amoroso: 71-62 il finale, fortunatamente non decisivo per i play out.

CENTRO AUTO FORD MOLFETTA
BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA BASKET
71-62 (Parziali: 14-17; 17-20; 10-16; 30-9)

Centro Auoto Ford Mofetta: Maggi 13, Petrazzuoli, Mastrangelo ne, Corral 14, Genovese 4, Rugolo 28, Mossi 4, Maggio 4, Orlando 4, Morri. Coach: Paternoster.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Panzini 2, Ruini 10, Gregori ne, Soloperto 4, Ferrarese 7, Rotondo 4, Fattori 16, Amoroso 5, Emejuru ne, Rossetti 14. Coach: Polidori.

Arbitri: Siviera di Vigarano Mainarda (Fe) e Cometa di Monopoli (Ba)

Note: Centro Auto Ford Molfetta: t2 17/29 (59%), t3 7/28 (25%), tl 16/21 (76%). Rimb.off. 9, rimb.dif. 25. Benacquista Assicurazioni Latina Basket: t2 15/20 (50%), t3 4/19 (21%), tl 20/27 (74%), rimb.off. 7, rimb.dif. 22.

Più informazioni su